IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

E' nato Voyager

E' nato Voyager
Dopo diversi anni di gestazione, dalla collaborazione con CS Canoe, è nato Voyager, kayak da navigazione a medio raggio. In questa barca ho inserito le caratteristiche che, dopo 25 anni di attività e più di 20.000 miglia pagaiate, ho ritenuto rilevanti per un mezzo destinato a questo utilizzo. Qualche numero: lunghezza 585 cm, larghezza 50 cm, volume 310 lt, peso in VTR 23 Kg. Prima della produzione, il prototipo dovrà superare una fitta serie di test, ma già le prime semplici prove fanno ben sperare... Sarà possibile testare Voyager durante gli incontri dove saremo presenti. Mauro

Voyager è pronto!
Con le ultime modifiche apportate Voyager ha raggiunto la maturità
ed è pronto per la produzione industriale...

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci Mauro Ferro

mercoledì 18 febbraio 2015

Windy day on the North coast of Anglesey

Yesterday night I received a message from Justine: "Hope there is any surf at Treardurr Bay, otherwise we can all meet up at Bull Bay. Tomorrow at 10 a.m. I call you to let you know which one". Good plan, I was really very happy to join again a group of very strong paddlers: Justine Curgenven, Barry Shaw and Stephen Miles (who just passed his Level 2 Coach assessment last Sunday - YUPPY!)
When I woke up this morning I had a bit headache and a new pain on my left shoulder. Above all, outside of the window was cloudy and rainy and really very windy! I thought was the wrong day to go paddling but... there is always a but! Justine and Barry are so kind to borrowed me one of their kayaks (I left the NDK Romany at the Adventure Elements base, where I will come back tomorrow to observe James Stevenson again!) so I have no excuse at all! Let's go paddling, than!

Was a very windy day. The weather forecast said westerly wind force 5. We had offshore wind force 6 gusting 7 on the North coast of Anglesey today. The perfect condition to explore the rocky cliffs and some caves between Bull Bay and Porth Wen. Once we launched the kayaks from the little slipway in the Bull Bay, Barry showed me a couple of little dolphines and he tried to teach me the English name but I was not able to remember it for longer... We had a short paddle (just 11 km) in a very strong offshore wind (back wind, head wind and side wind too!) and a quick lunch break in a peabble beach not far away from Port Wen. Once back, Justine showed me how rafted two kayaks to be able to have a pee stop during the navigation, as she had to do several times with Sarh Outen during their Aleutians expedition... 
Well, was a very funny and amazing daily paddle and once at home I realized that both my headache and shoulder pain were completely desappeared. It really means that kayak is a good medicine!

Ready to start...
Justine exploring the cave (the exit is closed at low water!)
Stephen Miles smiling at the camera: a newest happy Level 2 Coach on the ocean!
Brick works at Poth Wen: it's amazing, isn't it?
Thank you so much, Barry, for this picture of me crossing the windy Porth Wen bay... 
On the way back home, I visited a disused coppermine...
... and found some interesting sculptures exploring the inland!
Ieri sera ho ricevuto un messaggio di Justine: "Speriamo di fare surf a Treasdurr Bay, altrimenti ci incontriamo a Bull Bay. Domani alle 10. Ti chiamo per dirti se l'una o l'altra".
Bel programma. Sono sempre molto contenta di incontrare questo ristretto gruppo di forti pagaiatori locali: Justine Curgenven, Barry Shaw e Stephen Miles (che proprio domenica scorsa ha superato il suo esame da Level 2 Coach - YUPPY!).
Questa mattina, però, al risveglio avevo un leggero ma preoccupante mal di testa ed una nuova sconosciuta contrattura alla spalla sinistra. Fuori dalla finestra iniziava una giornata nuvolosa, piovigginosa e davvero molto ventosa. Ho pensato subito che non era il giorno adatto per uscire in kayak ma... c'è sempre un ma! Justine e Barry sono così gentili da prestarmi uno dei loro kayak (il mio Romany NDK è rimasto alla sede di Adventure Elements, dove tornerò domani per osservare ancora James Stevenson), così non ho nessuna scusa valida da accampare... let's go paddling!
E' stata una giornata davvero molto ventosa. Le previsioni meteo parlavanodi venti da ovest forza 5. Sulla costa settentrionale di Anglesey, noi abbiamo trovato venti da terra forza 6 con raffiche a 7 (cioè oltre 50 km orari, niente male!). Condizioni ideali per esplorare da vicino le scogliere frastagliate ed alcune grotte che si succedono tra Bull Bay e Porth Wen. Appena preso il mare dallo scivolo di Bull Bay, Barry mi ha indicato una coppia di piccoli delfini tra le onde e ha anche cercato di insegnarmi il nome inglese ma l'ho subito dimenticato! Abbiamo fatto una sosta veloce per il pranzo in una caletta ciottolosa appena oltre Porth Wen ed una volta rientrati alla base Justine mi ha mostrato come zatterare i kayak per poter fare pipì in navigazione, come spesso hanno dovuto fare lei e Sarah Outen durante la loro spedizione alle Isole Aleutine...
Appena tornata a casa ho scoperto con piacere che mi erano scomparsi d'un colpo sia il mal di testa che il dolore alla spalla. Il che significa una sola cosa: il kayak è la migliore medicina!

Nessun commento:

Posta un commento

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog BlogItalia - La directory italiana dei blog