IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci - Mauro Ferro
_____________________________________________________________________________________________________

mercoledì 27 febbraio 2019

Tramontana leader training...

Le condizioni meteorologiche lo avevano previsto: forte vento da nord per l'intero fine settimana.
Così sabato e domenica scorsa, appena usciti dal porticciolo di Genova Nervi, abbiamo incontrato le condizioni ideali per svolgere un consistente corso del nuovo percorso da Leader della British Canoeing. In kayak eravamo numerosi: due allievi interessati ad un "ripasso-refresh", due allievi "cavia-mock student" coinvolti negli esercizi di conduzione del gruppo, un vecchio allievo di passaggio per una sola giornata, un assistente sempre attento e quattro aspiranti leader coinvolti nel corso. Un gruppo eterogeneo che ha lavorato con determinazione, sopportando anche qualche piccolo acciacco fisico pur di non perdere l'occasione...

Il primo briefing sulla spiaggia sempre più profonda del porticciolo di Nervi...
Traino di contatto a spinta per allontanare i due kayak zatterati dagli scogli...
Sbarco sulle rocce con uso sapiente di cime e nodi per legare in sicurezza il kayak...
Lavoro di gruppo per sistemare tutti i kayak sul poco spazio disponibile sulle rocce...
Intervento di assistenza a due compagni in ipotermia a seguito di nausea e mal-di-mare (reale!)
Il famigerato "cold-rescue" eseguito nel mare spianato dal vento di tramontana...
Sospesi sul mare!
Altre prove di scalata :-)
Divertimento e soddisfazione assicurati!
Una foto di gruppo: Luisa, Tatiana, Paolo, Maurizio, Andrea, Mattia, Paolo, Ulisse, Giuseppe, Daniele e Mirella!

La sede di Canoaverde ha ospitato persone e kayak e tutto si è svolto nel migliore dei modi.
Abbiamo avuto modo di navigare lungo i giardini di roccia, di controllare il kayak in spazi ristretti, di sbarcare sulle rocce, di praticare auto-salvataggi e salvataggi assistiti, traini con e senza cima di traino, interventi di primo soccorso sui compagni in difficoltà e anche qualche riparazione reale del kayak (un puntapiedi rotto in un rientro ed un paraspruzzi lesionato in un salvataggio), navigazione nel vento con diverse andature proprio quando la tramontana ha rinforzato.
Il secondo giorno abbiamo anche ripetuto tutte le possibili varianti dei salvataggi assistiti, compreso il sempre coreografico e teatrale "cold-rescue" ed una nuova versione "shut-up sit-up" che abbiamo ribattezzato "dondolo-rescue": non c'è documentazione fotografica ma lo riproporremo in tutti i corsi!

Nessun commento:

Posta un commento