IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci - Mauro Ferro
_____________________________________________________________________________________________________

mercoledì 7 febbraio 2018

Atlante delle isole del mediterraneo...

Un libro scovato, letto ed amato in un sol giorno!
Il sottotitolo è quasi più bello del titolo: "Storie, navigazioni, arcipelaghi di uno scrittore marinaio".
Simone Perotti, autore navigato di romanzi e saggi ed ora alle prese con un intrigante progetto di navigazione a vela nel Mediterraneo (e anche nel Mar Nero e Mar Rosso), ha dato alle stampe nell'ottobre dello scorso anno questo meraviglioso volume introdotto da un'ancor più meravigliosa presentazione: "... la vera geografia non la osserviamo sulle carte politiche, ma la sveliamo conoscendo luoghi, approdando su coste diverse, parlando con gli uomini che animano quei borghi..."
E la chiosa: "Solo i naviganti, forse, hanno facoltà di parlare di un'isola"!

"Atlante delle isole del Mediterraneo" di Simone Perotti - Ed. Bompiani, ottobre 2017
La mappa delle isole raggiunte a vela e raccontate a braccio... 
Uno dei capitoli più belli, dedicato al grande poeta Ghiannis Ritsos e al famoso musicista Mikis Theodorakis...

L'autore sceglie non senza fatica alcune delle isole più affascinanti del Mediterraneo per trarne spunto e parlare non solo del luogo ma anche delle storie nate in quei lembi di terra persi in mezzo al mare.
"In un mondo che mette al centro la vita e ha rispetto della penosa e miracolosa storia dell'uomo, il dove ed il come tenderebbero a coincidere, evolvendo la cartografia in psicografia, la geografia in geosofia. Come gli indigeni australiani, finiremmo forse col misurare la terra col canto, e andremmo oltre: tracceremmo confini di spezie, aree urbane di ritmi, utilizzeremmo l'atmosfera di un luogo per definirne l'ampiezza, sostituiremmo le miglia con i ricordi, i metri con le idee, gli ettari con l'armonia. Che bella mappa sarebbe!" E che bel mondo, quello in cui le miglia si trasformano in ricordi!
L'Atlante delle isole del Mediterraneo è un libro da leggere.