IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci - Mauro Ferro
_____________________________________________________________________________________________________

giovedì 22 marzo 2012

A paddle called "Grip"

La lunga chiacchierata in riva al lago di domenica mattina ha sortito buoni risultati: Sergio Betucchi di Avatak Pagaie ci ha raccontato il processo di realizzazione della nuova linea di pagaie "Grip".
I modelli restano invariati, Greenland, Terranova e Nunavik, ma ognuno avrà d'ora in avanti la sua variante "Grip": l'impugnatura sulla punta della pala un poco più stretta, intorno agli 8 cm., e tutta la pala rastremata all'estremità, una sottile ma visibile incurvatura che la rende più leggera, più maneggevole e decisamente più efficiente.


Sergio pialla ogni pagaia a mano per affilare le estremità della pala e per regalare all'ossatura centrale una linea morbida ed accattivante: il peso complessivo della pagaia, ovviamente, scende di 90 grammi.
Inoltre, le pale così modellate entrano in acqua con più decisione, tagliano la superficie liquida con più immediatezza, lavorano sott'acqua con presa maggiore senza scivolare lateralmente o vibrare. La spinta risultante è maggiore, così come la velocità media di crociera.
Mauro ha testato la Nunavik "Grip" anche con la presa delle mani rovesciata, per valutare la risposta delle pale in acqua e ne è rimasto piacevolmente soddisfatto. Per i nostri gusti, la misura di 2,34mt è un pò corta perchè preferiamo navigare con pagaie più lunghe, ma la modifica "Grip" si adatta bene ad ogni misura.
Il lavoro artigianale è più complesso e questo spiega l'incremento del prezzo rispetto al modello base ma siamo convinti che in questo caso il "gioco vale la candela"... a voi la prova!


On Sunday morning we have had a long chat with Sergio Betucchi, the new owner of Avatak Pagaie, an Italian well-known company for Greenland wood paddles. He decided to promote a new line called "Grip" and has asked us to test a Nunavik model during that rainy day and on the next meeting.
We are very happy to have had this opportunity and first of all we try now to explain what the "grip" means: the top of the paddle is large 8 cm and all the blade have thiner extremities. The paddle is so lighter, easier and faster than the base model. Well, faster is the kayaker, but we think that the modifie increase the speed and the work on the water... Mauro has also tested the paddle Nunavik "Grip" with reverse hands and the resulte was very good. The best way is now try it again and again...