IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

E' nato Voyager

E' nato Voyager
Dopo diversi anni di gestazione, dalla collaborazione con CS Canoe, è nato Voyager, kayak da navigazione a medio raggio. In questa barca ho inserito le caratteristiche che, dopo 25 anni di attività e più di 20.000 miglia pagaiate, ho ritenuto rilevanti per un mezzo destinato a questo utilizzo. Qualche numero: lunghezza 585 cm, larghezza 50 cm, volume 310 lt, peso in VTR 23 Kg. Prima della produzione, il prototipo dovrà superare una fitta serie di test, ma già le prime semplici prove fanno ben sperare... Sarà possibile testare Voyager durante gli incontri dove saremo presenti. Mauro

Voyager è pronto!
Con le ultime modifiche apportate Voyager ha raggiunto la maturità
ed è pronto per la produzione industriale...

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci Mauro Ferro

lunedì 28 giugno 2010

Trieste again!

Stamattina ho rovesciato il caffellatte della prima colazione su gambe, sedia e parquet, sintomo ineluttabile dell'età che avanza e della stanchezza accumulata nel corso del fine settimana!


Che però ci ha riservato una serie pressocchè infinita di grandi emozioni: un nuovo corso con il CKF presso il bel Villaggio del Pescatore incastonato tra la baia di Trieste e la foce del Timavo, nuove amicizie in kayak, visite dal mare di "vecchi" allievi e soprattutto la calorosa accoglienza di Fabio e Riccardo (senza le cui foto non avremmo potuto corredare questo post!).


La partecipazione numerosa e l'alta presenza femminile hanno ancora una volta reso le due giornate piene di lavoro in acqua e a terra, riparati al coperto durante la mezz'ora di abbondante acquazzone e sprofondati in laguna fino alla vita durante le restanti ore di cielo sereno e sole cocente: sembra finalmente arrivata l'estate!


Escursioni lungo costa per raggiungere la piccola spiaggia di ciottoli sotto il castello di Duino, dove tutti si cimentano in uscite bagnate, risalite con il paddle-float e salvataggi assistiti... sotto lo sguardo incuriosito e divertito dei bagnanti, che talvolta riescono a vincere ogni forma di ritrosia e ad avvicinarsi per chiedere informazioni sul kayak.


Il momento migliore della giornata si rivela però sempre quello della pausa pranzo, all'ombra dei pioppi che stormiscono al vento e con effetti preoccupanti delle fatiche mattutine, che prosciugano ogni fibra!


La sera, ovviamente, imperdibile appuntamento con le game accomodate sotto il tavolo per recuperare le calorie perdute in mare con abbondanti libagioni... e altrettante chiacchiere e risate!
La domenica, per chiudere in bellezza, Sandro Spagnol passa a ritirare il Greenland Sea Pearl per apportare le modifiche già concordate con Mauro e se ne va via in bici lungo i pontili, come un moderno ciclocavaliere col kayak in resta... è un mondo popolato di personaggi singolari, quello del kayak da mare!!!


This morning I have overturn the breakfast coffeemilk on legs, chair and parquet, ineluctable symptom of the advanced age and of the tiredness of the past weekend!
What however it has almost reserved us an endless series of great emotions: a new course with the CKF near the beautiful Village of the Fisherman set between the Trieste bay and the mouth of the Timavo river, new friendships in kayak, visits from the sea of "old" students and above all the warm welcome of Fabio and Riccardo (he took the photos for this post!).


The good share and the female presence have once more made the two days full of job in water and on the land, sheltered during the half-hour downpour and sunk in lagoon up to the waist during the remainders times of serene sky and scorching sun: the summer seems finally arrived!
Excursions along the coast to reach the small beach of pebbles under the Duino Castle, where all are ventured in wet exits, re-enter with the paddle-float and assisted rescues... under the amused of the swimmers, that succeed sometimes to win every form of reluctance and to draw near for asking information on the sea kayak and on the courses.


The better moment of the day always reveals the break for lunch, to the shade of the poplars that rustle to the wind and with worrisome effects of the early-morning works, that dry up every fiber!
The evening, obviously, important appointment with "the legas under the table" to recover the lost calories in the sea with a great dinner... and so many chatters and laughters!
The Sunday, to close in beauty, Sandro Spagnol gives to withdraw the Greenland Sea Pearl to bring the modifications already arranged with Mauro and goes away with his bike along the wharfs as a modern cycle-knight with the kayak in it stays... the sea kayak world is always populated by unusual characters, isn't it?!?

2 commenti:

  1. quel Sando, che tipo!
    Dev'essere abbastanza bravo a tenere in spalla il kayak e guidare la bici con una mano... non vorrei vederlo prendere una buca...

    RispondiElimina
  2. Quel tipo, Sandro, è bravo in qualunque situazione, purchè abbia un kayak tra le mani!!!

    RispondiElimina

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog BlogItalia - La directory italiana dei blog