IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci - Mauro Ferro
_____________________________________________________________________________________________________

giovedì 23 maggio 2019

Bespoke course on the Adriatic coast...

Last week I've had the chance to run a couple of bespoke courses on the Adriatic coast.
We went there to take part as coaches in the national course for sea kayak instructor.
It was easy to decide to spend few more days to visit the beautiful inland of the Marche region.
Thank to the warm hospitality of our good friend (and student) Fabio, his creative wife Adelaide and his local sea kayak association, we stay in Pedaso and went for daily tours to Cupra, Torre di Palme and Fermo, some of the most attractive and peculiar medioeval villages of this pretty unknown and really fastinating part of Easter Italy. Then we went kayaking, of course!

So last Wednesday I tried a hald-day bespoke course system. And it seems to work very well.
In the morning two women paddler came to improve the strenght of their forward paddling stroke.
In the aftenoon a past student came back to refresch different manouvers and find out new techniques. 
It was pretty good to work with them in just half a day because I had to focus my attention and their energy on just few topics. It was interesting how much you can improve your knowledge if you are really interested in it. They are three enthusiastic paddlers and they made a very good job.
Feedbacks about the coaching style I've decided to opt for were surprisingly positive: the man said he wants to come back again before the end of the summer time women, and the women said that my session was a sort of little revolution about their paddling awareness!
This is what I love as coach!


Ivana e Teresa all'incontro del mattino... 
Il faro di Pedaso ha fatto da sfondo alla maggior parte degli esercizi in acqua...
Fabio accompagna le ragazze in mare aperto mentre Gianni si prepara alla lezione pomeridiana...
I due acrilici di Adelaide che presto orneranno la nuova base di Tatiyak :-)
Una delle teche del Museo Malacologico Piceno di Cupra Marittima!

La scorsa settimana ho avuto occasione di tenere due corsi personalizzati sulla costa adriatica.
Eravamo andati a Pedaso in qualità di formatori del corso istruttori marini della FICT.
E' stato facile decidere di trattenerci qualche giorno in più per visitare l'entroterra marchigiano.
Grazie alla calorosa ospitalità del nostro buon amico (e studente!) Fabio, di sua moglie Adelaide (pittrice creativa) e alla locale associazione di kayak da mare Stella Polare, siamo andati in giro tra Cupra, Torre di Palme e  Fermo, alla scoperta di alcuni borghi medioevali tra i più affascinanti di questa regione italiana tanto bella e poco conosciuta.
E siamo andati anche a pagaiare, ovviamente!

Così mercoledì scorso ho sperimentato la formula del corso personalizzato di metà giornata.
E ha funzionato bene.
La mattina ho lavorato in acqua con due donne interessate a rendere più efficace la loro pagaiata.
Nel pomeriggio invece un mio allievo è tornato per ripassare alcune manovre e per scoprirne di nuove.
E' stato molto utile lavorare con loro solo per mezza giornata perché abbiamo concentrato la mia attenzione e le loro energie su pochi temi focali. E' sempre molto interessante vedere quanto si può migliorare quando si è veramente intenzionati a farlo. Sono tutti e tre pagaiatori appassionati e hanno fatto davvero un ottimo lavoro.
I commenti finali sul metodo di insegnamento che ho scelto di adottare sono stati sorprendentemente positivi: lui mi ha detto che vuole rivedermi prima della fine dell'estate e loro mi hanno confessato che la mia lezione è stata una sorta di piccola rivoluzione!
Che è quel che amo come insegnante!

Nessun commento:

Posta un commento