IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci - Mauro Ferro
_____________________________________________________________________________________________________

domenica 4 marzo 2018

Viaggiare pagaiando: una serata piena, calda e divertente!

La serata organizzata da Marco "Ekokayak" Ferrario presso l'Opifico Zappa di Erba ieri sera sabato 3 marzo è riuscita nel migliore dei modi possibili: oltre 100 persone hanno affollato la sala eventi al piano terra dell'opificio, una struttura che da sola merita una visita attenta e prolungata.
Ospiti dell'associazione che da cinque anni gestisce con entusiasmo, passione e creatività gli spazi del vecchio opificio, ancora pieni di vecchi macchinari ed utensili del passato, ci siamo ritrovati assiepati su tante sedie di colori, forme e fatture diverse per assistere alla presentazione di ben cinque viaggi diversi.
Gli ospiti accorsi da tutta la regione (e forse anche da fuori) hanno iniziato ad affluire con estrema puntualità e siamo stati capaci di rispettare tutti i tempi che la ricca scaletta della serata imponeva.
E' sempre un grande piacere scoprire (o avere conferma) che ci sono così tanti appassionati di viaggi in kayak e canoa, così tante persone curiose di ascoltare dalla viva voce dei protagonisti le piccole vicissitudini del campeggio libero in mare o lungo i fiumi, così tanti sostenitore del mondo della pagaia!

Una delle spettacolari fotografie utilizzate a corredo dell'introduzione di Marco...
Marco introduce la serata al folto pubblico presente in sala...
Lorenzo spiega come è nata la voglia di scendere il fiume mongolo in canadese...
Marco introduce le bellezze mozzafiato del Lago di Como in inverno...
Michele vanta le mille suggestioni del delta del fiume Po...
Luca e Mary descrivono a parole ed immagini il viaggio di scoperta all'isola di Vis
La sala ancora ricolma di pubblico fino alla fine del nostro ultimo intervento...
Il creativo allestimento della sala curato da Marco, autore dell'articolo!

Ha dato il via alla serata la bella introduzione di Marco, che ha spiegato come è nata l'idea e come ha cercato, riuscendoci in pieno, ad aggregare il maggior numero di persone intorno allo stesso evento.
Ha introdotto poi la serie di presentazioni il canoista Lorenzo, che ha prima raccontato brevemente l'esperienza sul fiume Chuluut in Mongolia e ha poi proiettato un filmato carico di discese in canadese, di bivacchi sulle sponde del fiume e di panorami mozzafiato, lontani da ogni forma di civilizzazione!
E' stata poi la volta di Marco, un bravo fotografo e pagaiatore che si diletta con bivacchi invernali sull'alto Lario da far venire i brividi anche ai più esperti navigatori!
Michele ha scandagliato con immagini e racconti tutti i più segreti angoli di un luogo tanto affascinante quanto bistrattato come il delta del Po, un fiume che regala ancora molti momenti di piacere, silenzio e solitudine al viaggiatore che sa apprezzare la natura.
E' stata poi la volta di Mary e Luca che hanno scelto di raccontare la loro prima esperienza di campeggio nautico durante la circumnavigazione in cinque giorni dell'isola croata di Vis, dimostrando che quale semplicità si possa organizzare un indimenticabile viaggio in kayak...
Noi abbiamo chiuso la serata con una selezione di 40 immagini estratte dal nostro ultimo viaggio estivo alle Isole Ioniche e Peloponneso: con nostra grande sorpresa (e segreta soddisfazione) la sala era ancora stracolma di persone, tanto che sulle prime ci siamo sentiti anche un tantino intimoriti!
Marco ha poi chiuso la serata: un evento perfettamente riuscito che speriamo di ripetere presto!