IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci - Mauro Ferro
_____________________________________________________________________________________________________

venerdì 2 marzo 2018

Viaggiare pagaiando: serata all'Opificio Zappa!

Una serata da non perdere, ricca di pagaiate, racconti e viaggi in ogni dove!
Marco Ferrario, grande appassionato di kayak e di viaggi, scrittore proficuo sul suo blog "Ekokayak", amante dei laghi del nord Italia e dei mari di mezzo Mediterraneo, ha avuto l'idea e la forza di organizzare una serata di presentazione di vari viaggi in kayak su acqua dolce e salata.
Questa la locandina dell'evento, con l'introduzione di Marco ed il programma della serata...


Un viaggio d'acqua, un Ekoviaggio.
"E" di esplorazione
"K" è la prima e ultima lettera della parola kayak, lo splendido mezzo inventato dagli Inuit che permette all'uomo di navigare sull'acqua evolvendosi in anfibio.
"O" è il simbolo del nostro pianeta, senza confini o frontiere imposte dall'uomo sull'uomo, dove l'acqua non separa ma unisce.
Si naviga ekologicamente lungo un "sentiero" che svanisce immediatamente dopo il nostro passaggio.
Un viaggio vero, con soste e bivacchi.

Il filmato introduttivo è di grande interesse: una lunga discesa in canoa su un fiume in un altro continente.
Il Lario inizia poi il percorso geografico che prosegue nel Mediterraneo soffermandoci prima ad esplorare l'accesso per noi più ovvio è naturale: il nostro Grande Delta e poi, più a sud lungo l'Adriatico, raggiungendo le isole della Dalmazia, per circumpagaiare una di esse.
Infine, ancora più a sud, nel mare degli dei, in Grecia.
_____________________________

MONGOLIA
di L. Molinari
Dodici giorni in completa autonomia a pagaiare, ammirare, pescare, pensare e bivaccare. Lorenzo presenta la discesa in canoa del fiume Chuluut che scorre tra terre remote dove gli incontri si limitano alle poche famiglie di nomadi con i loro greggi e le loro  "gher" (tipiche tende circolari).

LAGO DI COMO
di M. Nobili
Quando l’estate è solo un ricordo e le giornate diventano sempre più corte, il lago si fa deserto e i panorami innevati fanno da contorno alla canoa che si muove nel silenzio in un’atmosfera unica.
Il Lario regala forti emozioni e Marco che lo esplora e lo vive nei giorni più freddi, ci porterà a conoscere tutta la sua magia.

DELTA del PO
di M. Varin
Il nostro Grande Delta, disegnato dall'acqua, ha visto, di stagione in stagione, un continuo mutare sia per motivi naturali che artificiali. Da sempre ha richiesto l'utilizzo
di natanti per vivere e oggi Michele, che lo ha navigato in kayak, ci racconta la sua essenza.

ISOLA di VIS
di M. Pirovano e L. Martino
Mariapaola e Luca ci mostrano un'isola misteriosa e affascinante, con un ambiente naturale ben conservato.
40 anni di isolamento forzato, povertà e spopolamento hanno contribuito a farne un'isola di pace e tranquillità.

ISOLE JONIE e PELOPONNESO
di T. Cappucci e M. Ferro
Tatiana e Mauro raccontano un viaggio durato quattro mesi, navigando per 2175 km., costeggiando le terre e attraversando il mare che separa le isole.  
Un viaggio dai tanti incontri interessanti che lo hanno reso speciale ...

BUONA NAVIGAZIONE!