IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci - Mauro Ferro
_____________________________________________________________________________________________________

mercoledì 12 settembre 2012

A dynamic week-end...

Quando venerdì ho ritrovato su facebook amici di vecchia data che non sentivo da (troppo) tempo, non avrei mai pensato che l'intero fine settimana avrebbe avuto la stessa carica di (ri)scoperta!
Sabato abbiamo ricevuto la graditissima visita da Israele di Raanan Dagan, un canoista entusiasta che in appena 6 anni di attività ha pagaiato intorno al mondo, da Vancouver alle Filippine, dalla Grecia al... Lago Maggiore! Era entusiasta, non la smetteva più di scattare fotografie, di ridere e di parlare... e chissà che non torni presto a trovarci!

Con Raanan, Mauro ed Andrea sul Lago Maggiore
E' stato bello riallacciare i fili del discorso interrotto in Israele lo scorso anno, quando ero stata invitata per dei corsi di eskimo da Tomas del Dor-kayak Club: quando trascorri del tempo in acqua con qualcuno che condivide la tua stessa passione, possono aprirsi spazi sconfinati che vanno ben oltre l'orizzonte solcato dalle nostre pagaie... e nascono nuove amicizie e sbocciano nuovi progetti e si sognano nuove pagaiate in compagnia... Così tante emozioni si chiudono a fatica nel gavone del kayak, quando alla sera devi dirti addio...

L'Isola Bella lascia sempre tutti a bocca aperta!
Ma la malinconia dura solo fino alla pagaiata successiva!
La domenica abbiamo percorso più o meno lo stesso tragitto del giorno prima, facendo la spola tra due diverse sedi lacustri per i corsi di eskimo, mantenendo viva la tradizione itinerante della nostra scuola.
Prima un corso base a Cerro di Laveno, con un Davide molto intuitivo e carico di energie, poi un ripasso veloce con Renato, virtuoso dell'eskimo e del kayak groenlandese autocostruito...

Il rientro serale a Cerro di Laveno...
Poi ci siamo spostati volentieri sulla sponda piemontese del lago, a Feriolo, dove ci attendeva un trepidante Giancarlo che non stava più nella muta dall'emozione di riprendere le capriole in acqua...
Questi corsi individuali ci offrono sempre nuove occasioni di approfondimento e confronto, immersi in un'acqua ancora calda che è un perfetto brodo di coltura per il nostro virus preferito: il kayak!
Il rientro in una serata tranquilla, rilassati come non mai, ci ha aiutato a cominciare una nuova settimana col giusto spirito contemplativo e propositivo!
Cosa c'è di meglio di una lunga pagaiata per (ri)allacciare rapporti vecchi e nuovi e per sorridere giorni interi?