IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci - Mauro Ferro
_____________________________________________________________________________________________________

giovedì 7 aprile 2011

Birthday presents!

Quest'anno, il regalo per il mio ?!?esimo compleanno arriva da molto lontano: da Israele.
Festeggio a Tel-Dor, nel nord del paese, sul mare!
Ci hanno invitato a tenere un corso di eskimo groenlandese e l'occasione è ghiotta per trascorrere qualche giorno in un paese che ancora non conosco e che un pò mi incuriosisce ed un pò mi spaventa...  finisce sulle prime pagine dei giornali per gli attentati a Gerusalemme e per gli scontri continui tra coloni e palestinesi: parto carica di ricordi degli anni universitari e dei lavori di cooperazione internazionale per il progetto "Salaam, ragazzi dell'ulivo", ideato dopo la prima intifada per dare corpo allo slogan "una terra per due popoli"... chissà che nè è stato di quegli ulivi dopo le bombe, i muri di separazione, le modifiche alla costituzione israeliana e gli scontri continui tra israeliani e palestinesi.
Sono molto contenta di incontrare gli amici di kayak israeliani, magari con loro riuscirò a capire un pò meglio un'altra piccola fetta di mondo... e a fotografarla con la nuova compatta che Mauro mi ha fatto trovare imfiocchettata insieme al bagaglio!!!


This year, the gift for my birthday arrives from Israel: I will be there, in Tel-Dor, in the north of the country, on the sea!
I was invited for a Greenland style roll clinic and I'm very happy to spend some days in a different country... I go there with the memoirs of the university years' job with an International project called "Salaam, boys of the olive trees", realized after the first Intifada to try to transform in a reality the slogan "one land for two people"... I'm curios now about that olive trees after bombs, walls, changes of the Israeli constitution and the conflicts beetwen Israeli and Palestinian people.
I'm very happy to meet the Israeli sea kayakers, hopefully with them I will succeed in understanding a bit one more country in the world... and in taking pictures there with the new compact camera that Mauro has let me find together with the baggage!!!