IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci - Mauro Ferro
_____________________________________________________________________________________________________

martedì 24 maggio 2016

BCU 3* course in Bergeggi: an international meeting!

E' stato un corso multilingue, un po' in italiano, un po' in francese e tanto in inglese!
Il gruppo era molto variegato: Denyse è arrivata dalla Svizzera, Uschi dalla Germania, Luigi da Brescia, Max da Parma e Claudia da Pisa... ed il corso è stato davvero speciale, pieno di risate ed esercizi e chiacchiere e pagaiate!
Grazie alla calorosa ospitalità di Costantino ed Angelo, i titolari del centro Winter Kayak, abbiamo potuto usufruire per tre giorni consecutivi dell'accogliente struttura dello stabilimento balneare Bagni Stella Maris (peraltro privo di barriere architettoniche e con un comodo parcheggio retrostante).
Le previsioni meteorologiche non lasciavano ben sperare, invece abbiamo trovato tre splendide giornate di sole pieno e ci siamo tutti abbronzati parecchio (anche se a strisce, come al solito!)
Abbiamo iniziato un po' indecisi e titubanti, per via del mare leggermente mosso e delle onde un tantino aggressive, ma dopo tre giorni abbiamo finito pieni di entusiasmo e voglia di navigare.

Claudia sorridente all'imbarco nei pressi dei Bagni Stella Maris...
Denyse si sta preparando
L'entusiasmo di Denyse è davvero contagioso!
Primi esercizi di balance (fuori dal syllabus della British Canoeing!)
Altri esercizi di edging, questo sconosciuto, durante il corso 3* British Canoeing...
I kayak pronti per l'ultima giornata con Giuseppe (e forse ho trovato i miei occhiali ideali!)
Bergeggi in tutto il suo splendore
Uschi è sempre molto rilassata, anche quando il temporale s'avvicina... 
Giuseppe istruisce Max sul traino di due kayak zatterati...
Il rientro impegnativo sotto Capo Noli spazzato dal vento durante le prove di 4* leadership...
L'occasione ce l'ha fornita Giuseppe, che deciso a diventare un 4* Leader quanto prima, ci ha raggiunti il lunedì mattina per organizzare una pagaiata fino a Capo Noli: l'obiettivo della giornata aggiuntiva era quello di lavorare sulle sue capacità di conduzione del gruppo e le condizioni meteo-marine si sono rivelate perfette!
Onda lunga all'andata e vento forte al ritorno, con una serie di "calcolati imprevisti" lungo il percorso: la perdita di un tappo del gavone e la sua pronta sostituzione con materiale di recupero, il mal di mare di un partecipante ed un principio di ipotermia contrastato con abbigliamento tecnico adeguato, la riparazione di una falla del kayak in alto mare, il salvataggio di più di un kayaker con tecniche di risalita differenti, il triplo traino in linea di due kayak zatterati sulla via del ritorno...
Tutto per testare la prontezza d'intervento di Giuseppe, che ha dato prova di grande determinazione, attenzione e voglia di crescere!
"Ho imparato più oggi che negli ultimi 10 anni" ha esclamato uno del gruppo all'arrivo!
p.s.: mi è piaciuto molto leggere il resoconto di Max sul blog "Sound of kayak", quello di Costantino sul sito di Winter Kayak e quello di Denyse sul blog Sea kayaking with handicap... sguardi diversi sulla stessa esperienza!