IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

E' nato Voyager

E' nato Voyager
Dopo diversi anni di gestazione, dalla collaborazione con CS Canoe, è nato Voyager, kayak da navigazione a medio raggio. In questa barca ho inserito le caratteristiche che, dopo 25 anni di attività e più di 20.000 miglia pagaiate, ho ritenuto rilevanti per un mezzo destinato a questo utilizzo. Qualche numero: lunghezza 585 cm, larghezza 50 cm, volume 310 lt, peso in VTR 23 Kg. Prima della produzione, il prototipo dovrà superare una fitta serie di test, ma già le prime semplici prove fanno ben sperare... Sarà possibile testare Voyager durante gli incontri dove saremo presenti. Mauro

Voyager è pronto!
Con le ultime modifiche apportate Voyager ha raggiunto la maturità
ed è pronto per la produzione industriale...

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci Mauro Ferro

sabato 21 marzo 2015

Paddling the Stakcs, the Skerries and Bardsey Island!

Three fantastic days paddling for pleasure in such a good company! WOW!
The first days, last Wednesday, I went with Neil McAra and Phil Smiths around North and South Stacks and we enjoied the sunny day, the long lunch break and the rokhopping on the way back...
The second day we become four paddlers as Jan Albin met us at the Cemplyn west car park. We then managed a perfect transit to the Skerries using the cardinal marks on the way on and the Platters islets and the West Mouse island on the way back. Was a slightly foggy day and quite often I had the feeling to paddle on the sky! The relaxed lunch time under the lighthose was really gorgeous!
The third day, yesterday Friday March 20th, we were five, with the Greek Manolis with all of us. We drove south to Aberdaron to paddle around the Bardsey Island. I've never been there before and I was bit thrilling about the crossings with such large tide flows. It was an absolutely amazing trip, exactly at the solar eclipse time, with lots of razorbills flying all around the kayaks, some seals and one porpoise too!
I couldn't ask for a better ending of my long experience here in North Wales!

The man of many talents Neil!
Neil & Phil practising rollings and rescues on the little tidal on South Stack...
They practised sooooo much, 'till the sunset!
The Furlong green buoy just out of Cemlyn Bay on the second day,..
Neil at the South Cardinal Mark...
Platters at low tide with the Skerries on the horizon...
The West Mouse has a white beacon like a master pawn chess piece...
Jan under the solar eclipse yesterday Friday, March 20th...
The square lighthouse on the background of the Bardsey Island...
The best end of three perfect days at the marina cafè in Aberdaron!
Sono stati tre giorni fantastici, trascorsi in ottima compagnia, pagaiando in posti bellissimi! WOW!
Venerdì scorso sono andata con Neil McAra e Phil Smith intorno a North e South Stack: ci siamo scaldati al primo sole primaverile, abbiamo aspettato l'alta marea sugli scogli arrotondati di una caletta accogliente chiamata Abraham's Bosom e ci siamo divertiti un mondo a manovrare nei giardini di roccia che in quel tratto di costa sono tantissimi...
Il secondo giorno siamo diventati quattro appena Jan Albin ci ha raggiunto a Cemlyn Bay. Rotta perfetta sulle Isole Skerries, usando per l'andata l'allineamento con i segnali cardinali, di cui la zona è disseminata perchè ci sono ovunque secche di sabbia, e per il ritorno prima gli scogli affioranti chiamati Platters e poi la pittoresca isoletta di West Mouse. E' stata una giornata di intensa foschia, con una visibilità molto ridotta ed una indefinita linea di giunzione tra mare e cielo: ho pensato più volte che stavo pagaiando in una stanza ovattata! La pausa pranzo vicino al faro è stata davvero eccezionale, con caffè alla moka e pennichella indimenticabile sotto il sole!
Il terzo giorno, ieri, eravamo in cinque, con il greco Manolis che si è aggregato alla compagnia. Abbiamo guidato verso il sud della penisola e ci siamo imbarcati nel paesino di Aberdaron. Non avevo mai pagaiato prima intorno all'isola di Bardsey e ne avevo sempre sentito parlare come di una meta difficile da raggiungere per via delle forti correnti di marea che interessano lo stretto. E' stata una doppia traversata davvero emozionante, con le prue sempre rivolte ad angolo retto rispetto alla meta finale. Abbiamo incontrato un delfino, alcune foche e tantissime gazze marine che hanno preso a volteggiare intorno ai kayak... e ci siamo goduti dal mare lo spettacolo dell'eclissi solare nel momento esatto in cui il sole è diventato una falce di luna in pieno giorno!
Non potevo proprio desiderare di meglio per concludere questa mia lunga esperienza qui in Galles!

Nessun commento:

Posta un commento

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog BlogItalia - La directory italiana dei blog