IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

E' nato Voyager

E' nato Voyager
Dopo diversi anni di gestazione, dalla collaborazione con CS Canoe, è nato Voyager, kayak da navigazione a medio raggio. In questa barca ho inserito le caratteristiche che, dopo 25 anni di attività e più di 20.000 miglia pagaiate, ho ritenuto rilevanti per un mezzo destinato a questo utilizzo. Qualche numero: lunghezza 585 cm, larghezza 50 cm, volume 310 lt, peso in VTR 23 Kg. Prima della produzione, il prototipo dovrà superare una fitta serie di test, ma già le prime semplici prove fanno ben sperare... Sarà possibile testare Voyager durante gli incontri dove saremo presenti. Mauro

Voyager è pronto!
Con le ultime modifiche apportate Voyager ha raggiunto la maturità
ed è pronto per la produzione industriale...

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci Mauro Ferro

martedì 29 ottobre 2013

Week-end on the Garda Lake...

Il Garda è il lago dei cipressi, dei castelli e delle limonaie. E degli alberghi.
E' il più grande dei grandi laghi del nord Italia, forse anche il più bello, sebbene il mio preferito sia il Lago di Como. E' un lago talmente ampio nella sua parte meridionale da sembrare un mare...
Il primo giorno splendeva un bel sole pieno e caldo che ha reso molto piacevole la pagaiata: abbiamo lasciato l'ombra del versante orientale per rincorrere la luce che inondava quello occidentale, navigando prima verso nord e poi verso sud in un libero fluire di chiacchiere e risate...
Il secondo giorno, invece, una fitta nebbia ha accompagnato la navigazione verso le secche del Vo.
Il paesaggio lacustre è diventato suggestivo, quasi impalpabile, e sembrava di pagaiare nel vuoto...
Ma il vuoto era dentro di noi: presto la fame si è fatta sentire e siamo sbarcati sotto un uliveto per rifocillarci... il rientro nel primo pomeriggio ha facilitato il ritorno a casa, salvo qualche intoppo in autostrada, ed il ricordo del gruppo colorato e vociante ci ha accompagnato ancora a lungo...

Una partenza promettente...
Limonai e cipressi...
Vele al vento...
Il castello di Lazise...
Polpiyak è ancora al suo posto, la girandolina non più...
Obiettivo raggiunto!
I più bei colori per la più bella barca...
Meritato riposo...
Abbigliamento disparato...
La nostra guida di sempre: Luciano Belloni!
Garda lake is a lake surrounded of cypresses, castles and lemon trees. And hotels, of course.
It is the greatest of the great lakes of the north Italy,maybe the most beautiful, although mine preferred remain the Como Lake for different reasons. It is a so ample lake in its southern part that it seems a sea...
The weather forecast for the first day was quite good: we left the shadow of the oriental shore to paddle towards the light of the western shore...
The second day, instead, a thick fog was with us till the shoals called Vo.
The lake become suggestive, almost impalpable, and it seems to paddle in the middle of nothing...
A good rest for lunch and a calm return to the base... than a long come back home with a strong memory of the coloured and ahouting group leading by Luciano Belloni...

Nessun commento:

Posta un commento

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog BlogItalia - La directory italiana dei blog