IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

E' nato Voyager

E' nato Voyager
Dopo diversi anni di gestazione, dalla collaborazione con CS Canoe, è nato Voyager, kayak da navigazione a medio raggio. In questa barca ho inserito le caratteristiche che, dopo 25 anni di attività e più di 20.000 miglia pagaiate, ho ritenuto rilevanti per un mezzo destinato a questo utilizzo. Qualche numero: lunghezza 585 cm, larghezza 50 cm, volume 310 lt, peso in VTR 23 Kg. Prima della produzione, il prototipo dovrà superare una fitta serie di test, ma già le prime semplici prove fanno ben sperare... Sarà possibile testare Voyager durante gli incontri dove saremo presenti. Mauro

Voyager è pronto!
Con le ultime modifiche apportate Voyager ha raggiunto la maturità
ed è pronto per la produzione industriale...

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci Mauro Ferro

giovedì 9 giugno 2011

Bibionekayak 2011

Ritrovarsi ogni anno a Bibionekayak con amici vecchi e nuovi è sempre una grande emozione! L'inventiva e la creatività di Giorgio Sartori rendono il raduno internazionale uno degli appuntamenti italiani più ricchi e seguiti: quest'anno le grandi attrattive erano tante e tutte molto interessanti.
Maligiaq Padilla ha proposto corsi di eskimo groenlandese per singoli e gruppi e ha passato molte ore in acqua per suggerire posizioni, tecnica e rotazione corretta. La sua estrema disponibilità e la sua incredibile umiltà sono state apprezzate ancora una volta da tutti i partecipanti al raduno, che sono poi rimasti a bocca aperta quando il campione groenlandese si è cimentato con la ginnastica sulle corde nella serata conclusiva dedicata agli Inuit.


Conor Ryan ha offerto corsi certificati EPP di secondo e terzo livello e diversi kayakers italiani hanno approfittato dell'occasione per mettere alla prova le capacità acquisite, secondo gli standard adottati a livello europeo da ben sette federazioni nazionali. E' bello leggere sui forum i commenti a caldo dei nuovi "diplomati": non si finisce mai di imparare! E sarà ancora più bello quando riusciremo a fare entrare anche l'Italia nella rosa dei paesi aderenti a questo bellissimo progetto europeo, che applica al kayak da mare il pensiero comunitario della condivisione delle esperienze e della libera circolazione di persone ed idee...


L'appuntamento forse più emozionante è stato quello organizzato dai costruttori italiani di canoe e kayak in legno aderenti al KLI, un'attiva associazione animata da Fabio Lucidi, in arte Chiossul, che ha radunato a Bibione non solo tanti personaggi di alto livello ma anche tantissime nuove imbarcazioni completamente realizzate a mano: delle vere e proprie opere d'arte!!!


Ce n'era per tutti i gusti, scafi grandi e piccoli, in scala reale e ridotta, in fase di costruzione e già completati: l'attività ferve intorno al gazebo del KLI per tutti i giorni del raduno, le loro magliette nuove si vedono girovagare in ogni momento tra gli stand ed il canale che costeggia il campeggio viene solcato spesso da scafi autocostruiti che attirano l'attenzione di tutti i passanti... la forza del gruppo si respira in ogni momento, sono tutti affiatati anche se vivono a centinaia di chilometri di distanza e si capisce che nuove idee arriveranno ad animare l'associazione, il forum e la sempre più nutrita comunità di costruttori.


Tatiyak ha avuto l'occasione di promuovere corsi di eskimo per costruttori, aderendo alla recente campagna di sostegno promossa dal KLI per consentire agli artigiani del legno di apprendere i primi rudimenti della manovra di recupero della posizione, così da potere prendere sempre maggiore dimestichezza con la propria imbarcazione... ed il confronto in acqua con i costruttori/canoisti è stato doppiamente edificante, non solo per la bravura dimostrata dai novelli esecutori dell'eskimo ma anche per la perizia accumulata durante le lunghe ore di studio della tecnica costruttiva: i costruttori arrivano a conoscere il kayak nella sua più profonda essenza e scoprendone l'anima non fanno fatica ad eseguire l'eskimo. Sono stati indubbiamente i migliori allievi di sempre!


Le lunghe giornate in acqua non potevano concludersi meglio di così: chiacchiere e bevute intorno al tavolo della veranda, risate fino a notte fonda e l'allegria contagiosa a sfidare la pioggia ed il freddo. Le ore di sonno perdute sono state sempre ricompensate dalla energia trasmessa dagli incontri, dalla emozione condivisa per il kayak da mare, dalla consapevolezza di essere una piccola comunità in crescita. Abbiamo saltato l'appuntamento con i superalcolici solo la sera della pagaiata notturna per raggiungere un ristorante niente male che affaccia sui canali della laguna: al rientro, lo spettacolo dei kayak che a decine fluivano lungo le briccole ha occupato i sogni di molti senza bisogno di ricorrere al bicchierino della staffa...


Espositori, curiosi, nuovi appassionati, vecchi pagaiatori di lungo corso, maestri di impareggiabile bravura, lezioni sulla pagaia wing con Marco Lipizer (massacrante ma illuminante!), tanti bambini in kayak con Emanuele Rodari (specialità Sullacqua!), escursioni multilingue con Rainer Heusler, confronti con i costruttori su ognuno dei più piccoli aspetti della realizzazione del kayak e nuovi produttori artigianali di pagaie groenlandesi, lunghe ore di esercitazioni in acqua, serate a tema ed una festa di fine raduno con effetti speciali...una kermesse coi fiocchi!
Ben condensata nel video realizzato da Mauro:
Se vuoi scaricare il filmato: link

video

Meet every year new and old sea kayak friends at Bibionekayak is a great emotion!
The inventiveness and creativity of Giorgio Sartori make the meeting an international gathering with a lot of interesting moments: Maligiaq Padilla has proposed courses of Greenland style roll, Conor Ryan has certified EPP courses, the Italian manufacturers of wooden canoes and kayaks have realized lots of new boats look like artistic works! Tatiyak has spent some time coaching with some of them, realizing that a manufacturers realize a good knowledge about kayak and will be surely a good roller. We have also spent a lot of time drinking an laughing in the every night meeting on the patio: we've just missed the alcoolic meeting when we went all togheter fo a night paddle directly to a magic restaurant on the lagoon... This year Bibionekayak was a really excellent meeting, well shown in the short video realized by Mauro!

2 commenti:

  1. Riassunto stupendo, peccato sia durato così poco, è stata un'esperinza veramente edificante.

    Grazie a tutti coloro che hanno lavorato per permettere lo svolgimento di questa bellissima iniziativa.

    Un grazie sentito a Taty le lezioni sono state meravigliose, la tua pazienza e professionalità sono inappagabili!

    Renato.

    KLI

    RispondiElimina
  2. Grazie Mauro per aver sintetizzato così bene quei giorni per me indimenticabili!

    Grazie Tatiana per avermi permesso di ammirare tutte quelle evoluzioni (simili ad una danza) con il mio baidarka appena costruito!

    Alla prossima!

    Giuseppe.

    KLI

    RispondiElimina

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog BlogItalia - La directory italiana dei blog