IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

E' nato Voyager

E' nato Voyager
Dopo diversi anni di gestazione, dalla collaborazione con CS Canoe, è nato Voyager, kayak da navigazione a medio raggio. In questa barca ho inserito le caratteristiche che, dopo 25 anni di attività e più di 20.000 miglia pagaiate, ho ritenuto rilevanti per un mezzo destinato a questo utilizzo. Qualche numero: lunghezza 585 cm, larghezza 50 cm, volume 310 lt, peso in VTR 23 Kg. Prima della produzione, il prototipo dovrà superare una fitta serie di test, ma già le prime semplici prove fanno ben sperare... Sarà possibile testare Voyager durante gli incontri dove saremo presenti. Mauro

Voyager è pronto!
Con le ultime modifiche apportate Voyager ha raggiunto la maturità
ed è pronto per la produzione industriale...

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci Mauro Ferro

giovedì 11 settembre 2014

Eila and Nigel in Italy for a 4* training!

Sono arrivati un paio di giorni prima e sono andati via qualche giorno dopo.
Il training 4 stelle BCU è stata un'ottima occasione per ospitare Eila Wilkinson e Nigel Dennis.
Erano entusiasti delle linguine al cartoccio, della mozzarella di bufala, del sorbetto al limone, della grappa barricata, dei tipici dolcetti locali "brutti e buoni", delle meringhe fresche, del vino rosso...
Un po' meno delle condizioni meteo-marine, purtroppo non adeguate al corso in programma!
Il mare era troppo calmo, senza quasi un'onda e con una bava di vento che solo una sera si è impegnata per diventare una tardiva brezza vivace che ha increspato il mare. L'atteso stato 4 non si è palesato, ma i due insegnanti gallesi non hanno lesinato lezioni, consigli ed attività in kayak!

Planning a daily sea kayak trip considering the tidal races time-table
Nigel is always speaking a very celar English!
How far is it?!?
Il primo giorno è stato dedicato al corso di "Coastal Navigation and Tidale Planning", prerequisito per l'accesso al training 4 stelle BCU secondo gli standard da tempo elaborati dalla Federazione Inglese. Non potevamo trovare luogo più adatto: la veranda del ristorante del campeggio Dolce Vita, che ha inondato col suo karma positivo tutta l'area destinata al carteggio, contagiando pian piano tutti i partecipanti al corso e qualche osservatore esterno. Le lezioni si sono protratte sino al tardo pomeriggio, con gli esercizi di programmazione di un'escursione giornaliera e la elaborazione di un piano di riserva in caso di imprevisti o incidenti...

Special conditions for a special 4 star training :-)
Rosk landing and lot of rescues in a flat water... to increase skills and knowledge!
Il training 4 stelle, infatti, è rivolto ai kayaker che hanno già raggiunto una buona competenza tecnica e che vogliono acquisire le conoscenze per condurre in sicurezza un gruppo di compagni. Dopo il training di due giorni si può accedere all'esame finale di altri due giorni e, superate le prove previste, si ottiene il brevetto da Leader, cioè da responsabile dell'intero gruppo. Le nozioni per gestire tra le onde quattro o cinque pagaiatori sono elementari e dettate dal buon senso, ancor prima che dalla perizia tecnica, ma spesso occorrono diverse prove in mare per comprendere fino in fondo la necessità di praticarle. L'esperienza in navigazione, poi, arricchisce il curriculum del Leader 4 stelle.

Lunch break...
Toni from Qajait was our public relation man!
Dinner time!
Le onde, purtroppo, sono mancate. Le previsioni meteo non lasciavano dubbi: calma piatta!
Ma Eila e Nigel sono stati così bravi e coinvolgenti da spingere i partecipanti in situazioni comunque impegnative. Non sono mancati traini reali e simulati, interventi di primo soccorso e di riparazione del kayak, varie manovre di svuotamento del kayak, continue prove di inclinazione e gestione dello scafo, fino a giungere al famigerato sbarco sulle rocce. In questi casi, anche nella totale assenza di onde e di vento, la preoccupazione maggiore diventa quella di proteggere il kayak da possibili danni. Nigel è stato categorico: "If you do it right, be sure to have no damage to the equipment!"

Eila's coaching style...
Nigel in the middle talking with the hands...
A different system to empty the boat...
Così le piccole acrobazie sono andate avanti sia il sabato che la domenica, sempre intervallate da pranzi e cene che hanno amplificato la felicità dei nostri ospiti gallesi. Il momento più alto della lunga escursione enogastronomica in terra ligure è stato toccato quando abbiamo concluso il fine settimana seduti sul ciglio della strada della nuova marina di Varazze a gustare il pesce fresco fritto offerto in bei cartocci dalla locale cooperativa pescatori. Il vino bianco ghiacciato ha completato l'opera di degustazione. Il viaggio di ritorno e la giornata successiva trascorsa a bighellonare lungo le sponde soleggiate del Lago Maggiore hanno chiuso in bellezza una breve piacevole vacanza italiana!

On the water...
... and on the land!
Eila Wilkinson and Nigel Dennis arrived a couple of days before the BCU 4*training we organized in Varaze - Liguria (Italy) last week-end. They were enthusiastic of the linguine baking style, fresh mozzarella, lemon sorbet, typical sweet called "ugly and good", fresh meringues, red wine and grappa wine... They were bit less enthusiastic about weather conditions, unfortunately not good enough for the planned training! The sea was too much calm and the wind appeared only on late evening... but the two Welsh Coaches pushed the participants in a variety of sea kayak situations!
The first day was devoted to the "Coastal Navigation and Tidale Planning". We couldn't find a better place: the patio of the restaurant of the camping called "Dolce Vita", a good karma to start!
Two more days were devoted to the 4* training, always alternated by lunches and dinners Italin style... The tallest moment of the long gastronomic tour in Liguria has been touched when we have concluded the weekend sat on the eyelash of the road of the new harbor in Varazze, tasting the fried fresh fishes offered in beautiful bags by the local fishermen cooperative company. Frozen white wine completed the picture. The trip to come back and the last day spent walking up and down the norther Lake Maggiore have ended in a bang the short holiday in Italy!

Nessun commento:

Posta un commento

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog BlogItalia - La directory italiana dei blog