IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

E' nato Voyager

E' nato Voyager
Dopo diversi anni di gestazione, dalla collaborazione con CS Canoe, è nato Voyager, kayak da navigazione a medio raggio. In questa barca ho inserito le caratteristiche che, dopo 25 anni di attività e più di 20.000 miglia pagaiate, ho ritenuto rilevanti per un mezzo destinato a questo utilizzo. Qualche numero: lunghezza 585 cm, larghezza 50 cm, volume 310 lt, peso in VTR 23 Kg. Prima della produzione, il prototipo dovrà superare una fitta serie di test, ma già le prime semplici prove fanno ben sperare... Sarà possibile testare Voyager durante gli incontri dove saremo presenti. Mauro

Voyager è pronto!
Con le ultime modifiche apportate Voyager ha raggiunto la maturità
ed è pronto per la produzione industriale...

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci Mauro Ferro

venerdì 13 settembre 2013

Ischia & Procida: little islands, big emotions!

Il viaggio ad Ischia e Procida si è concluso ormai da una settimana.
E' stato il viaggio degli imprevisti, delle defezioni e delle continue variazioni di programma...
Ma è stato anche il viaggio degli incontri, delle emozioni e delle sorprese!

A nuoto per ammirare le ville romane sommerse...
Abbiamo nuotato e pagaiato nella Baia di Miseno alla scoperta dei suoi innumerevoli tesori archeologici, guidati dall'esperienza di Lory Marchese di Culturavventura...

Una sosta durante la visita guidata di Culturavventura nella baia...
Abbiamo approfittato di ogni momento per rilassarci e meditare... trovando sempre ottima compagnia!

Meditazione zen nelle acque basse e calde della baia, ricche di microfumarole...
Abbiamo utilizzato Erik il Rosso, il kayak doppio di Papele 'o Marenaro, per pulire la 'spiaggetta verde'...

L'incredibile quantità di 'monnezza' abbandonata sulla battigia in un paio di giorni...
Siamo stati così fortunati da scovare angolini nascosti e suggestivi, dove siamo rimasti soli come neanche in inverno...

Il primo campo alla spiaggia del cimitero di Procida...
Siamo stati sorpresi da fenomeni curiosi sin dal primo mattino... per fortuna distanti ed innocui!

Una frana sgretola la parate verticale di tufo friabile...
Siamo stati così vicini da sentirci una colorata famiglia di kayak: non è stato difficile riconoscerci...

Compagni di viaggio
Le colazioni sono sempre state, come piace tanto a tutti noi, lunghe, abbondanti e ridanciane... come del resto i pranzi e le cene, spesso consumati sotto le stelle ma anche sotto le luci fioche dei ristoranti locali!

Il ristorante alle spalle di Lorenzo e Francesco è uno dei migliori della zona: La Lisca ai Maronti!
Le notti sono state allietate da chiacchiere, stelle a non finire e strane forme di campeggio nautico... una volta mi ha fatto visita un topolino, ma soltanto una, e perchè avevo lasciato la tenda aperta...

L'ingegnoso bivacco anti-umidità ideato da Lorenzo alla spiaggia della Coricella...
Le giornate sono state piene di allegria: la curiosità dei bagnanti è diventata viva partecipazione quando Imma ha eseguito il suo primo roll: un applauso è scoppiato sotto gli ombrelloni!

L'alta pressione ha garantito giornate soleggiate e mare calmo... fin troppo!
Le isole si sono fatte ammirare in tutta la loro bellezza: i bagni nell'acqua calda di Sorgeto sono stati quanto di meglio potessimo abbinare alle lente pagaiate giornaliere...

Le scogliere 'animate' della costa sud-occidentale di Ischia...
Gli incontri in mare non sono mai mancati e ritrovare amici vecchi e nuovi è sempre un'emozione unica...

Ugo e Nando ci sono venuti incontro a Procida, Simon e Franco alla spiaggetta verde...
L'esperienza è stata così entusiasmante che separarci è stato un po' più difficile del previsto: adesso non aspettiamo altro che imbarcarci per un nuovo viaggio!!!

Kayak d'Amare
Io sono tornata a navigare nel 'mio' mare per la prima volta dopo dieci anni: a Napoli ho mosso le mie prime pagaiate e non sono la sola a credere che si tratti di una città unica e meravigliosa!
Sylva, Imma, Lory, Cetti, Claudio, Lorenzo e Francesco hanno reso il viaggio davvero speciale: li ringrazio tutti dal profondo del cuore, e non soltanto per queste belle foto...

1 commento:

  1. Ieri sul Po torinese, stranamente, considerata la corrente, ho trovato una bottiglia con una conchiglia incastonata. Dentro un biglietto firmato dallo spirito della "spiaggetta verde" che ringraziava per la pulizia da Voi effettuata.
    C'era un post: "speriamo che vi imitano, di munnezza c' 'nne assai!"

    RispondiElimina

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog BlogItalia - La directory italiana dei blog