IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci - Mauro Ferro
_____________________________________________________________________________________________________

domenica 24 marzo 2013

Il Lago di Varese

L'associazione Sullacqua ha aperto la stagione canoistica con una pagaiata sul Lago di Varese.
Io ho partecipato con piacere all'iniziativa, era una occasione per incontrare vecchi e nuovi amici, ed anche perché era qualche anno che non pagaiavo su questo lago.


A dire il vero, il Lago di Varese, pur essendo piacevole dal punto di vista paesaggistico, pur essendo un'oasi naturalistica di interesse europeo per gli animali di passo, pur conservando ancora le tracce di insediamenti umani su palafitte tra le più antiche dell'Italia settentrionale, pur essendo un centro di allenamento ed un campo gara per canottieri, kayak e canoe tra i più rinomati della penisola e ambito a livello mondiale, conserva anche il primato di avere una qualità dell'acqua tra le più infime sulle quali io abbia mai pagaiato, ed anche in una giornata ancora abbastanza freddina come ieri, in alcune anse faceva sentire il suo fetore ripugnante.


Comunque, la forza della compagnia, del gruppo e dell'amicizia, può superare qualsiasi ostacolo e far passare in secondo piano la schiuma, le bolle e gli aloni che si formavano sull'acqua ad ogni pagaiata vicino a riva...


Così ci siamo ritrovati in una quidicina di anime a Schiranna ed abbiamo deciso di effettuare il giro del lago in senso antiorario. Abbiamo toccato Calcinate Del Pesce, Gropello, Gavirate e Biandronno, quindi una sosta per ristorarci all'Isolino.
Il nome di questo triangolo di terra a pochi metri dalla riva ovest del lago, rende bene l'idea delle sue dimensioni microscopiche: 180 metri di lunghezza per 90 di larghezza.
Tuttavia, a dispetto delle ridotte dimensioni, sull'isola si trovano un ristorante, che apre su prenotazione, ed un museo che ospita i reperti del lago ritrovati soprattutto sull'Isolino stesso e che è visitabile anch'esso previa prenotazione.


Per noi solo un veloce panino, qualche goccio di  liquori vari e, approfittando dell'apertura del ristorante, per qualcuno anche un buon caffè fumante, e poi via di nuovo in kayak per il ritorno, passando da Cazzago Brabbia e quindi al punto di imbarco.
Tutto il lago, ad esclusione delle parti prospicienti i paesi, è un susseguirsi di canneti paludosi che sono un ottimo habitat per diverse specie di uccelli e, fra gli altri, abbiamo avuto la fortuna di vedere da lontano dei cigni in cova: uno nel nido, l'altro, tutto rigonfio e pronto alla battaglia, che "incrociava" di sentinella nelle vicinanze.
Purtroppo questo stato di perfetta accoglienza degli uccelli è sfruttato anche dai cacciatori, infatti tutto il lago è anche edificato con innumerevoli "casotti" di caccia mimetizzati tra le canne e, durante la stagione di apertura della caccia, oltre ai richiami finti, utilizzano anche numerosi animali vivi legati davanti alle loro postazioni.
Per me è sempre uno spettacolo raccapricciante e sempre meno riesco a capire come esseri che dovrebbero pensare ed utilizzare l'intelligenza, possano diventare delle bestie fino a questo punto, e solo per il piacere, non per la necessità del cibo.


Ogni volta che mi capita di ritrovare questa situazione, mi cresce sempre più il desiderio di incendiare queste costruzioni per distruggerle, e faccio sempre più fatica a trattenermi... mi sa tanto che con me non funziona il meccanismo che invecchiando si diventa più tolleranti... molti anni fa dividevo le persone e le cose con il coltellino ed il cesello... ora l'attrezzo più fine che uso... è la scure!


Comunque, puzza e cacciatori a parte, è stata un'ottima giornata in kayak, ed è poi proseguita al vicino bar con qualche stuzzichino innaffiato da diverse birre, e poi ancora, per i pochi rimasti, in pizzeria, per continuare a parlare della giornata in kayak e... del destino del mondo...
Grazie a tutti per la giornata.

giovedì 21 marzo 2013

Symposium Pagaia arriviamooo

Ci siamo: domani si parte!
Raggiungo gli amici a Piacenza e proseguiamo in camper fino a Llança - Catalogna!
Gli ospiti del Symposium Internazionale Pagaia stanno arrivando alla spicciolata, chi in aereo, chi in treno...
tutti i grandi nomi del kayak da mare sembrano essersi dati appuntamento in Spagna!
Sabato comincia la gran festa, con corsi, incontri, pagaiate, filmati ed una babele di lingue!
Sono molto fortunata, mi hanno invitata a tenere dei corsi, inizio con Carme Adell, che ritrovo sempre molto volentieri, come i tanti amici d'oltralpe... Poi durante la settimana vedremo cos'altro accadrà...
Sono emozionata, mi sento un po' come una bambina tra i giganti, ma ci sarà da divertirsi...
che in questo periodo, devo confessare, mi riesce davvero molto bene ;-)


The time is come: tomorrow I meet some friends and than we drive west to Llança - Spain!
The guests of the Internazionale Symposium Pagaia are coming by train or airplane...
Saturday 23 starts the big party, with courses, classes, escursions, in a babel of different languages!
I'm so lucky to be one of the couches and I am very excited, despite I feel like a little child among the giants, but we surely have a a lot of fun... and in this period, I must be honest, I succeed very well in having fun ; -)

domenica 17 marzo 2013

Rolling&Laughing!

Per il quarto anno consecutivo ci siamo ritrovati nella piscina di Genova Pontedecimo per trascorrere insieme un fine settimana all'insegna delle capriole e del divertimento.
Si è da poco conclusa la quarta edizione del Torneo Italiano di Eskimo 2013.


Ospiti di Marco Marchini e della Fratellanza Nuoto, abbiamo ritrovato vecchi amici e ne abbiamo conosciuti di nuovi: il sabato siamo rimasti più di tre ore in acqua a giocare con una squadra di bambini paffutelli e simpaticissimi. Un'interazione perfetta, tra bimbi dall'energia inesauribile ed adulti dal cuore bimbo...


La serata è trascorsa in compagnia, tra chiacchiere, confronti ed aggiornamenti vari.
Ottorino Tosti ci ha fatto fare un salto ad Ammassalik con una serie di filmati realizzati nella Groenlandia orientale. La sala delle proiezioni era impreziosita dalle foto di Luciano Belloni, le lampade artistiche di Rosaria Guidotti e gli acquerelli ineguagliabili di Carlo Pezzana...


La domenica mattina si è svolta la consueta esibizione di rolling groenlandese, con appena sei partecipanti, proveniente da Genova, Varese ed Alessandria: Giacomo, Giovanni, Jonathan, Marco, Andrea e Angelo hanno dimostrato un elevato livello tecnico. Ci ha raggiunti anche Livio Bernasconi con una canoa pallonata giallo limone che ha rotolato in vasca insieme ai kayak bianchi e neri dalle inconfondibili linee groenlandesi.


Un ringraziamento speciale rivolgiamo ad Alpine Paddle, Avatak Pagaie e a CS Canoe per i premi offerti ai partecipanti ed alle associazione Canoaverde, Lo Scalo e Sottocosta per la collaborazione nella gestione dell'evento. Un saluto affettuoso ad Arcangelo Gengis Pirovano, Giorgio Nesca e Giulio Pillepich che hanno garantito alla manifestazione la presenza di ben tre Presidenti: Fict, Sottocosta e Canoaverde.

video

E' stata l'edizione dell'austerità, con pochi sponsor e nessun finanziamento. Forse per la generale situazione di crisi economica o di confusione politica, che rischiano di farci perdere ogni interesse per il cambiamento. Ma non saranno certo queste cose a fermarci: crediamo negli incontri improntati alla condivisione, alla crescita e all'evoluzione. Dei singoli, dei gruppi e delle associazioni. Perché è insieme che ci si diverte di più.
Questa è la cosa davvero importante, e noi... ci siamo divertiti veramente tanto!

giovedì 14 marzo 2013

The Italian Roll Event

Ci siamo: è tornata la primavera e la voglia di capriole!
Sabato e domenica prossimi, 16 e 17 marzo, si svolgerà a Genova Pontedecimo la quarta edizione del Torneo Nazionale di Eskimo 2013!
Non mancate: il divertimento, come sempre, è assicurato!!!


It's that tima of the year again: the spring is coming and we need to roll again and again!
Saturday 16 and Sunday 17 March, in Genova Pontedecimo, there will an important meeting: the fourth edition of the Italian Rolling Championship 2013!As usual, al lot of fun: don't miss it!!!

lunedì 11 marzo 2013

Balance

Si sente profumo di primavera, nell'aria!
L'avranno portata Marco&Laura dalle colline emiliane, insieme ai preparativi per l'imminente trasferta catalana!
Oppure l'inverno si è stancato di seminare freddo...
Abbiamo pagaiato poco, lentamente, in silenzio: per ascoltare i primi vagiti della nuova stagione.
Il calore dell'amicizia, dell'aria e dell'acqua ha subito fatto effetto!

Prove di equilibrio, in kayak e non solo...
Spring is coming, the perfume is in the air!
Marco&Laura take her from the hills, together with the preparations for the Catalan trip!
Or maybe the winter is gotten tired of sowing cold weather...
We paddled slowly, in silence, listening to the first wails of the new season.
The heat of the friendship, of the air and the water, has immediately made effect!

venerdì 8 marzo 2013

Acqua e fuoco

L'otto marzo è una giornata speciale, anche se tutti la chiamano festa ed in pochi colgono la differenza...
Oggi è un giorno triste. C'è una bella signora maltrattata più di altre: la mia vecchia città del cuore!
Lunedì 4 marzo, verso le nove di sera, è divampato un incendio doloso che ha distrutto la Città della Scienza di Napoli, il museo interattivo realizzato vent'anni fa nei capannoni dell'ex-Italsider di Bagnoli.

Il rogo che ha distrutto 4 dei 6 capannoni della Città della Scienza...
Il 21 febbraio era stata inaugurata una mostra su Fridtjof Nansen, scienziato norvegese, esploratore dell'Artico e Premio Nobel per la Pace nel 1922: sua fu l'idea di un passaporto per i rifugiati. Sapeva che anche chi ha vissuto tra i ghiacci di una guerra vuole sempre tornare alla propria terra.
Napoli è stata la mia terra. Per qualche anno. Ed è il mio mare. Per sempre.
Il rogo che ha distrutto uno dei tanti miracoli napoletani ha ridotto in cenere anche i manufatti realizzati da Piero Nichilo: un kayak skin on frame, una pagaia groenlandese, una pagaia da tempesta ed un modellino in scala 1:3 del kayak esposto al museo...


L'unico conforto viene dalla determinazione con cui tutti parlano di ricostruzione.
Il giorno dopo l'incendio è stata ripristinata una versione light del sito della Città della Scienza e sulla pagina facebook è partita non solo la raccolta fondi ma anche una serie di mirabolanti iniziative...
Mentre scrivevo questo post, ho scovato qualche prezioso filmato: le riprese dell'inaugurazione della mostra su Nansen ed un servizio del telegiornale regionale, che ci lascia ammirare per un'ultima volta gli spazi espositivi del museo, così vasto, arioso, luminoso... Era un gioiello, davvero!
Facciamo quadrato intorno alla Città della Scienza: potrebbe rinascere più bella di prima!
Ed ospitare ancora nuove mostre ed altri kayak!!!
Forse non tutto è andato in fumo, forse c'è ancora una speranza... forse.

Com'era Città della Scienza fino a lunedì 4 marzo 2013...
March 8th is a special day, even if we Italian call it party and misunderstand the difference...
Today is a painful day. There is a beautiful lady abused more than other: my dirty old town, the city of my heart!
Monday March 4th a large fire has totally destroyed the Science Center in Naples, an interactive museum realized twenty years ago in the old industrial zone of the ex-Italsider in Bagnoli.
On February 21st had been inaugurated an exhibition about Fridtjof Nansen, Norwegian scientist, Arctic explorer and Nobel Peace Price in 1922: he has had the idea of an international passport for refugees, he well knew that people want to come back to their own land.
Naples has been my land. For some years. And my sea. For ever.
The fire has also destroyed some precious handmade objects realized by our friend Piero Nichilo: a skin on frame, one Greenland and one storm paddle, and a 1:3 model of the s.o.f. sea kayak courtesy exposed into the museum...
A little comfort comes by the determination shown for the reconstruction.
There is a light web site and a facebook page: we need the support of everybody, wherever you are, to believe in a new start. Any contribution to the reconstruction of Città della Scienza can be done through the bank account written into the heart.
We may help the Science Center to re-born, even better, even strong!
For new exhibitions and more and more sea kayaks on!!!
Maybe not all has gone, maybe there is still a hope... maybe.

martedì 5 marzo 2013

An early spring

Per festeggiare il rientro in Italia dell'amico scozzese Henry, con Andrea abbiamo improvvisato una uscita sul "solito" Lago Maggiore: Cerro, Pallanza, Feriolo, Isola dei Pescatori e Isola Bella.


La giornata è stata incredibile, sembrava gia primavera!


Niente nuvole, niente vento, solo una leggerissima foschia che è durata poco, un lago piatto ed un bel sole tiepido che ha portato la temperatura dell'aria dai 2° del mattino ai 15° del pomeriggio.


Durante la pausa pranzo abbiamo potuto ammirare i primi segni della natura che si risveglia, e questo ci ha fatto capire che ormai la primavera è alle porte e che le prossime eventuali giornate di freddo, dureranno senz'altro poco...


Le giornate ormai si allungano e così senza accorgercene abbiamo pagaiato per più di 25 Km, arrivando ancora fino a S. Caterina, giusto per scattare una foto...


decisamente molto diversa di quella di domenica scorsa...