IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci - Mauro Ferro
_____________________________________________________________________________________________________

martedì 24 aprile 2012

In viaggio per Lussino!

Domenica abbiamo fatto una pagaiata sul Lago Maggiore, favoriti da una finestra di bel tempo tra i molti temporali che in questi giorni stanno imbiancando le vette delle Alpi: è stata una prova generale in vista del prossimo giro... Dopo mesi di fermo per operazioni varie e riabilitazioni lampo, possiamo finalmente metterci di nuovo in viaggio! In kayak, naturalmente: con Beatrice, Gregorio e Lorenzo!
Partiremo il 25 aprile e rientreremo il 1° maggio: un bel modo per commemorare due feste tanto importanti!
Cercheremo di circumnavigare Lussino, l'isola che non era un'isola e che lo è diventata: il piccolo canale che la separa da Cherso, la più grande dell isole croate del Quarnero, è stato realizzato dall'antico popolo degli Illiri per rendere più facile la navigazione, in questi mari sempre battuti dal forte vento di bora. Il nostro viaggio prenderà il via da Oresso, proprio sul canale scavato dagli Illiri: proseguiremo poi verso Sud alla scoperta dell'isola e pagaieremo in senso orario per cinque o sei giorni pieni... Rientro previsto in una settimana, che adesso ci sembra davvero molto lunga!


Last Sunday we've paddled on the Maggiore Lake, a general test before next multi-day trip...
After a long period of stop, due to different operations and a very quick rehabilitation, we're finally able to start a new little sea kayak trip! We will start on 25th of April and came back on 1th of May: a wonderful way to celebrate two important days for the Italian history!

With some friends, Beatrice, Gregorio and Lorenzo, we'll attempt the circumnavigation of Losinj, an island that in the past was not a real island: tha short channel between Losinj and Cres, the greatest of the Croatian islands of Quarnero region, was realized by the ancient people of Illiri. We'll start excactly from that channel, in Oresso, and than we'll paddle all around the island in a clockwise for five or six days... We'll came back in a week, that now seems to be very very very long! 

venerdì 20 aprile 2012

Le avventure in acqua di Guido...

Domani prendono il via le avventura in acqua di Guido! Anzi, di due Guido.
Guido Grugnola inizia il periplo della Sicilia per proseguire con il suo Round Italy Cruise dopo il giro di'Italia in solitaria del 2011: la sua aspirazione è quella di presentare il patrimonio naturalistico di un nuovo tratto del litorale italiano e salvarlo da ogni forma di abuso e degrado. Non basterà forse una pagaiata intorno all'isola per raggiungere l'obiettivo ambizioso che Grugnola si è riproposto ma la sua ricca raccolta video-fotografica della costa può aiutare tutti noi, canoisti e non, a conoscere lo stato in cui versano la nostra terra ed il nostro mare. Una nuova campagna di difesa ambientale a colpi di pagaia e di macchina fotografica che merita di essere seguita e sostenuta: il link al blog di Grugnola è da tempo attivo sul blog di Tatiyak e non perderemo neanche un messaggio!


Guido Morandini, invece, inizia il suo viaggio Spartiacque per seguire sull'acqua il percorso del marmo bianco con cui fu costruito il Duomo di Milano. Guido è un regista televisivo, ma anche un viaggiatore, soprattutto un canoista: appassionato di paesaggio, tutela ambientale ed architettura, ha trovato un modo intelligente e curioso per riunire tutte le sue passioni in un grande viaggio di scoperta, di studio e di incontro. Ha conosciuto Angelo, ha costruito con lui una barca antica come il barcé e con l'aiuto di una bicicletta ed un carrello sofisticato cercherà di risalire da Valenza a Milano poi al Lago Maggiore e ancora fino alle Cave di Candoglia... Il suo blog su Rai5 è solo il preludio della trasmissione che prenderà vita con il viaggio: tanti video interessanti, tantissimi messaggi (più o meno subliminali), molti personaggi, moltissima acqua (anche dal cielo in questi giorni di cattivo tempo) e anche un invito a riscoprire il paesaggio seguendo i ritmi lenti della natura, del fiume e del lago. Siamo sicuri che Spartiacque ci riserverà ancora tante sorprese, a cominciare dalla diretta streaming in onda stasera alle ore 19.00 su RAI5!


Two friends of us, both with the same name of Guido, are starting tomorrow two marvellous adventures.
Guido Gregnola wants to circumnavigate Sicily island: after his Round Italy Cruise on 2011, this year he tries to complete the periplus of Sicily to promote, defense and show the Italian seacoast. To protect the land and the sea from all kind of abuse and degradation maybe it is not enough this long lonely paddle but we are conivenced that the big ammount of video and pictures that Guido will realize is a really goog job to attempt the result.
Guido Morandini starts his Spartiacque trip to show the travel on the water of the white murble used to buil the Dome of Milan. He is a film maker, an architect and a globtrotter, above all he is a kayaker and he wants to show a different way to discover land and cities along the river and the lake. He uses an old Italian boat called barcé and if he cannot rowing he will try to transport the boat on a special bike with a special trailer... so, a special trip on the water and on the land to relive the history, culture and nature of our country. We're sure that Spartiacque will hold lots of surprises!

venerdì 13 aprile 2012

Greenland rolling with Maligiaq and Dubside

Li abbiamo ordinati qualche tempo fa e sono arrivati da un paio di settimane, dopo aver compiuto il giro del mondo. Abbiamo scartato il pacco postale con una certa emozione perché sotto la grafia di Maligiaq c'era il bollo della città di partenza: Anchorage, Alaska!
La sera stessa eravamo seduti in poltrona a gustarci l'alta scuola di Greenland Roll: a dire il vero, in poltrona abbiamo resistito pochissimo, perché trascinati dai movimenti di Maligiaq e Dubside abbiamo subito spostato qualche pezzo dell'arredamento e cercato di imitarli a secco, rotolando sul tappeto...
Quante cose nuove, quanti particolari, quanti trucchi si scoprono guardando il video!
Molto ben fatto, dalla struttura semplice ed efficace, i due DVD ripropongono ogni singola manovra da ben tre diverse angolazioni: laterale, aerea e subacque. L'obiettivo è quello di salvaguardare, tramandare e promuovere la cultura canoistica Inuit per le generazioni future. In oltre 2 ore e mezza vengono eseguiti e spiegati (e mostrati una seconda volta in silenzio) tutti i 35 diversi tipi di eskimo groenlandese selezionati dalla associazione Qaannat Kattuffiat per l'annuale Greenland National Qajaq Championship, che quest'anno si terrà a Paamiut dal 5 all'11 luglio 2012...
Due DVD imperdibili per gli appassionati di rolling!!!


We've shaped them some months ago and they've went aroung the world and finally arrived a couple a week ago. Big emotion: on the postal package, under the Maligiaq handwriting, there was the stamp of the city, Anchorage - Alaska!
In the same evening, we were seated in the sofa to watch the double DVDs: to say the truth, we could not remain sit on the sofa all the time, because we immediately wanted to imitate the two great coaches, Maligiaq and Dubside... so we have moved part of the home furniture to be able to realize some dry rolls, well, just try to do that!
How much things, particulars and tricks you can find out watching the videos!
The two DVDs are very well done and resume every single maneuver from three different camera angles: side, aerial and under water views! The goal is to preserve, perpetuate and promote the art and sport of Inuit paddling for generations to come. In more than two hours and half you can watch all the 35 different Greenland rolls selected by the Qaannat Kattuffiat for the annual Greenland National Qajaq Championship, this year in Paamiut from 5th to 11th of July 2012... 
Two DVDs unmissable for all the people interestend in Greenland rolling!!!

venerdì 6 aprile 2012

Siamo su RAI5!!!

Ecco, siamo finiti su RAI 5!!!
Sul blog di Spartiacque, a parlare di kayak e barcè...


Here we are on the national TV!!!
On the Spartiacque blog, talking about sea kayak and barcè...

lunedì 2 aprile 2012

Spartiacque

Nasce oggi il blog di Spartiacque, il programma-viaggio di Guido Morandini che andrà in onda nei prossimi mesi su Rai5. Ne parliamo volentieri perchè lo stiamo seguendo sin dalle sue prime fasi.
Abbiamo conosciuto Guido qualche anno fa durante uno dei nostri corsi itineranti di kayak da mare e parlando di appoggi, Inuit e viaggi è presto scattata la simpatia. Quando ha avuto l'idea di realizzare un documentario sulle vie dell'acqua utilizzate per trasportare il marmo del Duomo di Milano ci siamo subito entusiasmati al progetto. Perchè parla anche del Lago Maggiore, il "nostro" lago: il marmo, infatti, viene estratto dalle cave di Candoglia, che spesso vediamo quando andiamo a pagaiare verso Feriolo, la foce del fiume Toce o il Lago di Mergozzo.


Abbiamo così proposto a Guido di passare qualche giorno in kayak da quelle parti e lui ha accettato: è stato il primo di una lunga serie di "sopralluoghi" che non sono ancora finiti e che lo stanno portando a scoprire gli angoli più nascosti dei laghi e dei fiumi del Nord, dal Maggiore al Lario al Ceresio, dal Pò al Ticino all'Adda. Si è andato delineando un viaggio-documentario sulla storia della costruzione del Duomo di Milano che è al tempo stesso un viaggio nella storia, nell'architettura, nell'arte e nella natura italiana.


Guido ha conosciuto Angelo, uno degli ultimi costruttori di barcè, la barca a fondo piatto con cui si trasportava il marmo dal lago alla città seguendo il fiume ed il canali navigabili, dal Villoresi ai Navigli. Angelo ha realizzato un barcè divisibile che Guido può all'occorrenza fissare sul carrello della sua bicicletta. A forza di pedalate e remate conta di seguire la storia del marmo, dai pinnacoli del Duomo alle cave di pietra, affrontando difficoltà di ogni sorta e lanciando sfide assai bislacche...


Noi siamo stati contenti di aiutarlo a prendere contatti con Max e Marco del Canoa Club Milano, con Emanuele e Andrea di Sullacqua, con Felice e Corrado del CK90-Inuit del Lario e con qualche altro personaggio che vorrà accompagnarlo nella sua avventura tra acqua, terra e cielo. Guido dice che siamo il suo motore di ricerca: noi l'abbiamo preso come un complimento e speriamo di riuscire a seguirlo fino alla fine del viaggio!
Il blog di Spartiacque pubblica un post ed un video ogni giorno: imperdibile il primo sul regista, un navigatore un pò folle... Saranno sicuramente ricchi di soprese i prossimi suoi racconti: seguiamoli passo passo!


Today is on-line the Spartiacque blog, a new national TV programme about a trip-documentary realized by Guido Morandini, a landscape architect and television director we've met during a sea kayak course. He has had a wonderful idea: tell the story of the white marble used for the Cathedral Dome of Milano, from the Candoglia cave near Maggiore Lake across the Ticino River down to the city... He want to use a historical hand made ship called "barcè" and a special bicycle with a long trailer: we are helping him to meet some people who can come into this incredible story (and also to resolve some little problems he has had during this months!). He usually says that we are his "search engine" and we think (and hope!) this is a high praise. We love his unbeliveable way of life, think and report this unique water adventure. The blog is just the first part of the television programme: lot of great videos that you can apreciate although in Italian! Stay tuned!