IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci - Mauro Ferro
_____________________________________________________________________________________________________

giovedì 31 marzo 2011

More books about Greenland...

Il sito di Tatiyak vanta un piccolo sistema "ingegnoso" che permette di "scoprire" gli aggiornamenti intervenuti e della cui utilità non mi ero mai resa conto fin quando Mauro non me l'ha pazientemente spiegata: basta entrare nella home page e cliccare su "cronologia aggiornamenti" per capire cosa è stato inserito ed in quale data... letture, eventi, viaggi, escursioni e... corsi!
Come nostra abitudine, abbiamo pubblicato sul sito le schede delle nostre ultime letture, i libri letti durante questo lungo inverno, un anno particolarmente fortunato nella scelta dei volumi, complici alcuni incontri speciali, qualche publicazione editoriale recente e delle ricerche bibliografiche ben riuscite.
Sono cinque volumi davvero entusiasmanti che faranno la felicità di molti appassionati lettori: "Tres anos a traves del Artico" è il raccontro della traversata di tre anni a piedi, in slitta ed in kayak dalla Groenlandia all'Alaska di quattro amici spagnoli; "Prima di domani" è insieme a "Una storia marittima" l'ennesimo avvincente romanzo dello scritto danese Jorn Riel da cui è stato tratto un bel film sulla realtà Inuit; "Polar Dream" è il diario di un viaggio speciale compiuto a piedi e con gli sci da una donna e dal suo cane fino al Polo Nord magnetico; "Alla fine del mondo" è la raccolta un pò deludente delle più significative esplorazioni artiche... insomma, tanto da leggere e da scoprire sul Grande Nord sulla pagina dedicata alle letture del nostro sito!
Buona lettura...


When we read a good book about Greenland or North Pole we immediately put a note in the reading page of the Tatiyak web site. We've just finish five interesting books and we pubblish a sintetic schedule for each... just in Italian, sorry: "Tres anos a traves del Artico" written in Spanish,"Before tomorrow" by Jorn Riel, "Polar Dream" about a solo expedition to the magnetic North Pole and the Italian edition of a Polar adventures collection. If you read or understand our language, please click on the home page "cronologia aggiornamenti" for the update...

lunedì 28 marzo 2011

Sebino lake Sunday paddle

Nella notte tra sabato e domenica è scattata l'ora legale e per paura di mancare l'appuntamento abbiamo messo avanti di un'ora tutti gli orologi di casa già dalla sera prima: la mattina dopo eravamo in perfetto orario e poco dopo le otto facevamo il nostro ingresso in autostrada per raggiungere lo specchio d'acqua distante circa un'ora di monotono trasferimento sulla lingua d'asfalto.


Quando abbiamo raggiunto un'auto con due kayak sul tetto abbiamo esultato e non abbiamo impiegato molto a capire che si trattava di Giorgio e Betty: siamo una piccola comunità di pagaiatori ben affiatata ed oramai ci basta un'occhiata dal finestrino per riconoscerci! Abbiamo così trasformato la trasferta in auto in un divertente "colloquio" su quattro ruote: ogni volta che uno dei due autisti iniziava il sorpasso, il passeggero si ingegnava in saluti e smorfie...


Sul lago ci aspettava una leggera brezza da nord ed un cielo grigio e piatto: le previsioni avevano annunciato pioggia nel tardo pomeriggio ed in effetti poco dopo pranzo è caduta qualche goccia di acqua fredda... ma l'abbigliamento invernale ci ha protetto dalle bizze del tempo, anche se qualcuno batteva i denti dal freddo per avere indossato calzari estivi e magliette troppo leggere.


All'imbarco dal Sassabanek siamo stati salutati dagli amici romani di Gravità Zero, già in zona dal giorno precedente per una delle loro programmate giornate di prove in acqua di kayak ed attrezzatura: 30 kayakper 30 km di pagaiata in compagnia, anche se per una strana concatenazione di eventi il gruppo si è andato assottigliano sempre di più e al rientro eravamo rimasti ormai solo il 15... ma tutti sono rientrati sani e salvi!


Il maestro dei giochi è stato come sempre all'altezza della situazione e prima dell'imbarco del pomeriggio ci ha nuovamente illustrato il percorso da seguire: puntare sul piccolo isolino di Loreto, con le sue torrette merlate che contengono a stento una vegetazione rigogliosa, trasversare poi su Mont'Isola, la più grande isola lacustre abitata d'Europa dove non circolano automobili, e proseguire finalmente verso Iseo, una cittadina rivierasca sempre molto frequentata dove ci divertiamo a "fare lo struscio" sotto la passeggiata del lungo lago: i "terragni" sul marcaipiede di là dal parapetto e noi in acqua a manovrare i kayak colorati in attesa della turbolenta partenza del traghetto di linea.


La scultura vicino all'imbarcadero è secondo alcuni un'opera d'arte ispirata alla tradizione popolare di seccare il pesce su appositi sostegni... però a me ha sempre fatto pensare ad un pontile accartocciato.
La giornata si è conclusa in fretta, troppo in fretta, tra saluti, baci e abbracci e la promessa di ritrovarci presto in kayak... quasi non ci siamo resi conto delle distanze percorse e del tempo trascorso per le tante chiacchiere con cui abbiamo "condito" l'escursione, sulle esperienze fatte, sull'inizio della bella stagione, sui programmi futuri, primo fra tutti quello di ItaliAmmassalik: speriamo di coinvolgere altre realtà nel progetto, di trovare una sede adatta per l'esposizione della mostra fotografica e di avviare altre iniziative per promuovere questa ambiziosa collaborazione con gli Inuit della Groenlandia... del resto, il "nostro" kayak arriva proprio da lassù!


On Sunday morning we meet a car with two kayak carried on and we immediatly realize who they are because we are a little community and we know each other just by recognizing the car!
Than we reach the Sebino lake for a sea kayak meeting: 30 kayaks at the beginning for a 30 km paddle, under a grey sky and a cold rain after lungh time... due to random events, we came back in just 15 kayaks but everyone is safe! Our team leader explain the way twice: to coming back we have to cross towards Loreto Island, than to Mont'Isola and finally to Iseo village.
Beautiful places and amazing views, expecially when we pass under a curious sculpture, maybe inspired by the old local tradicion to dry fishes under the sun on wodden structures...

sabato 26 marzo 2011

ItaliAmmassalik a Milano

Abbiamo risposto all'invito di Ottorino Tosti e lo abbiamo raggiunto a Milano a "Fa la cosa giusta!", l'ottava fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili: presentava il progetto ItaliAmmassalik nella piazzetta del turismo responsabile nell'ambito delle iniziative promosse dalla Associazione Italiana Turismo Responsabile, che ha deciso di sostenere il progetto ospitandolo alla fiera.
Ottorino è sempre appassionato e coinvolgente nelle sue presentazione del progetto ItaliAmmassalik: stavolta i suoi racconti di viaggio sono stati accompagnati da nuove ed accattivanti immagini della Groenlandia, dei suoi fiordi, dei suoi ghiacci e della sua gente ospitale e sensibile.


Come in un recente passato, anche oggi la vita dei pochi abitanti della regione, poco più di 3000 distribuiti in 6 piccoli villaggi, è profondamente influenzata dalla rigide condizioni climatiche: a differenza della costa occidentale della Groenlandia, quella orientale su cui affaccia la regione di Ammassalik è interessata da correnti oceaniche fredde che trasportano grandi masse di ghiaccio marino durante tutto l'anno.
Questo isolamento forzato ha mantenuto inalterate per decenni le tradizioni locali ma oggi rischia di soffocare le ultime generazioni, che per cercare lavoro abbandonano i villaggi di origine oppure sopravvivono con il sussidio di disoccupazione danese. Gravi problemi affliggono così le piccole comunità: alcoolismo, depressione ed un tasso di suicidi paurosamente alto.


Il progetto ItaliAmmassalik vuole diffondere la conoscenza del Mondo Inuit per dare sostegno al miglioramento dell'offerta turistica, una delle pochissime attività possibili in quelle remote terre ghiacciate e di incredibile bellezza, per la maggior parte ancora inesplorate; la Red House di Robert Peroni è una guest-house che accoglie i pochi turisti occidentali e che ha avviato una collaborazione con la gente del posto per migliorare la formazione professionale dei giovani Inuit nel settore turistico: nella regione, infatti, si possono praticare il trekking, l'alpinismo, la glaciospeleologia, lo scialpinismo, le uscite con le slitte trainate dai cani, le gite in barca e, ovviamente, anche in kayak... un mondo incontaminato che può essere scoperto ed apprezzato ancora meglio grazie al contatto diretto con le popolazioni locali!


Il tutto in un'ottica di turismo responsabile ed ecosostenibile che risponde pienamente ai nostri canoni...
Ottorino ha spiegato tutto questo e molte altre cose ancora nel corso di un breve ma intenso incontro durato circa un'ora, trasmettendo a tutti un senso di profondo rispetto per quelle genti e di sentita ammirazione per il loro stile di vita, semplice ma di antica ascendenza, capace di volgere lo sguardo al futuro mantenendo un forte legame con il passato... è un progetto davvero importante che speriamo incontri sempre nuovi sostenitori!
Il prossimo appuntamento con il progetto ItaliAmmassalik sarà l'inaugurazione in aprile della mostra fotografica presso il Museo Nazionale dell'Antartide di Genova: non mancate!

mercoledì 23 marzo 2011

Searching for Recco's bread...

Con qualche giorno di ritardo riusciamo finalmente ad aggiornare il blog, dribblando gli altri mille impegni per pubblicare alcune foto della pagaiata domenicale baciata dal primo sole primaverile!
La serata del sabato non prometteva nulla di buono: lampi e tuoni hanno accompagnato la presentazione del viaggio a Creta che gli amici di Canoaverde ci avevano invitato a tenere nella splendida cornice del Castello di Nervi, affacciato sulla passeggiata panoramica e sul mare nero dell'imbrunire...


La domenica mattina, invece, il meteo locale ha sorpreso tutti, anzi solo noi che non siamo genovesi, avvezzi come loro alle bizze imprevedibili di questa fetta di mondo chiusa tra i monti ed il mare: il cielo carico di pioggia della sera precedente aveva scaricato durante la notte tutte le sue nubi turbolente ed aveva conservato soltanto qualche nuvola sfilacciata, come pennellate di panna sull'azzurro intenso della giornata.
La panna delle meringhe che hanno accompagnato il nostro frugale pranzo sulla spiaggia di Recco: focaccia al formaggio a volontà per i dieci membri della spedizione culinaria!


L'incontro con gli amici di Canoaverde è stato particolarmente piacevole e costruttivo perchè non si è trattato solo di una semplice escursione lungo costa in compagnia, ma per una volta le lente pagaiate sono state condite da una informale conversazione sulle tecniche di navigazione: il bel tratto di costa che si snoda tra Genova e Recco, infatti, offre una serie di notevoli attrattive per i canoisti, liberi di sbizzarrirsi tra le zone di surf che si creano nelle baie protette ed i giardini di roccia che si susseguono quasi senza soluzione di continuità... spazi d'acqua da conoscere, scoprire ed affrontare in sicurezza per un pieno divertimento!


Un luogo incantevole, dal mare e da terra, e qualcun altro deve pensarla così: sul lungomare di Recco abbiamo "scovato" una due ruote caricata oltre ogni limite tollerabile dalla precaria stabilità del pedalare e vissuta in maniera invidiabile in ognuno dei suoi innumerevoli zaini e sacchi ed involucri di juta...
Un girovago nostro cugino che da chissà dove si è lanciato alla scoperta del mondo raggiungendo questo remoto angolo della costiera ligure con lo stesso entusiasmo con cui noi torniamo, pagaiando appagati, alla volta di Genova Nervi.


A wonderful week-end in Genoa, paddling with our friends of the Canoaverde local sea kayakers club; the day before the weather was not so good and we've introduced our slide show about Crete in a rainy and stormy night... but magically Sunday morning was perfect for a long relaxed paddle along the rocky coast of this actractive sea line. We finally arrive in Recco at lungh time: flat bread made with olive oils and herbs for entrance and meringues for dessert! 
We met a curious old overloaded bike but we didn't met the owner: maybe a globe trotter fallen in love with this magical angle of the world... like he ride on the land, we paddle on the sea!

giovedì 17 marzo 2011

Are you sure we're (only) Italians?

Oggi siamo a casa dal lavoro per festeggiare i 150 anni dall'unità d'Italia.
Bandiere ai balconi, fuochi artificiali, discorsi pubblici e qualche poco onorevole defezione...
Mi sono sempre piaciute le bandiere e ne ho collezionate un bel pò durante i nostri viaggi in kayak; quando pagaiamo in acque "straniere" sventola sempre sul ponte posteriore un piccolo tricolore.
Ma in mare non ci sono confini ed io fatico sempre più a sentirmi (solo) italiana: mi piace la pasta, suonerei volentieri il mandolino e canto spesso "O sole mio" ma poi leggo in spagnolo ed inglese, scrivo ad amici in Norvegia e Portogallo, parlo di cose successe in Libia e Giappone e sogno di luoghi lontani sulla Terra...
Siamo cittadini del mondo e navighiamo oltre le frontiere con la bandiera più bella, quella con i colori del mare che tutto avvolge in un grande abbraccio universale... Evviva l'unità!!!


Today we are at home to celebrate the 150 years of the Italy unity.
Flags, fires, public celebrations and some not honorable defection...
I always liked flags and I have a little flag collection because of our sea kayak trip; when we paddle into "foreign" waters, we always have a little tricolor on the back deck.
But in sea there are no frontiers and I have some problem to feel my self (only) Italian: I love pasta, I would play the mandolin and I sometimes sing "O sole mio" but I read in Spanish and English, I write to friends in Norway and Portugal, I speak of things happened in Libya and Japan and dream of distant places on the Earth...
We are people of the world and we sail over the frontiers with the most beautiful flag, that has the colors of the sea that everything winds in a great universal embrace... Hurray the unity!!!

martedì 15 marzo 2011

Italian Roll Championship - Winners

Ecco la classifica finale della seconda edizione del Campionato Italiano di Eskimo 2011, svoltosi a Genova Pontedecimo presso la piscina gestita dalla Fratellanza Nuoto nelle giornate di sabato 12 e domenica 13 marzo 2011.


Tutti gli atleti sono stati premiati dal Presidente della FICT Arcangelo "Gengis" Pirovano, nostro graditissimo ospite, e hanno ricevuto coppe e medaglie offerte dalla Fratellanza Nuoto e premi offerti dagli sponsor della manifestazione: Canoashop, CSCanoe ed Overline, oltre al nuovo KayakitShop.


Disciplina fluviale - Specialità Eskimo in velocità con la pagaia (1 minuto)
Categoria unica assoluta
Primo classificato: TIZIANO ROSSINI (25 eskimi)
Secondo classificato: ANDREA BOLIS (22 eskimi)
Terza classificata: MARIANGELA MINERI (21 eskimi)
Quarto classificato: PAOLO NEGRI (18 eskimi)
Quinto classificato: MARCO MARCHINI (17 eskimi)
Sesti classificati pari merito: GIOVANNI CHIOLA e RICCARDO PITTIA (14 eskimi)


Disciplina fluviale - Specialità Eskimo in velocità con le mani (30 secondi)
Categoria unica assoluta
Primo classificato: ANDREA BOLIS (13 eskimi)
Secondo classificato: TIZIANO ROSSINI (7 eskimi)
Terza classificata: MARIANGELA MINERI (4 eskimi)


Disciplina marina - Specialità Eskimo Groenlandese singolo
Categoria open uomini
Primo classificato: ANDREA BOLIS (128 punti)
Secondo classificato: PAOLO NEGRI (76 punti)
Terzo classificato: TIZIANO ROSSINI (64 punti)
Quarto classificato: GIACOMO BRUNO (60 punti)
Quinto classificato: GIOVANNI CHIOLA (51 punti)
Sesto classificato: RICCARDO PITTIA (47 punti)
Settimo classificato: MARCO MARCHINI (35 punti)
Ottavo classificato: MANOLO MARETTO (15 punti)
Categoria open donne
Prima classificata: MARIANGELA MINERI (79 punti)


Disciplina marina - Specialità Eskimo Groenlandese a squadre
Prima classificata: SULLACQUA (55 punti)
Secondo calssificata: CANOAVERDE (26 punti)
Sono state consegnate anche alcune coppe speciali: degne di nota le coppa offerte per l'atleta giunto da più lontano, Riccardo Pittia del CKF, oltre a quelle conferite all'atleta più giovane e a quello più anziano.
Anche quest'anno si è aggiudicata la coppa per il gruppo più numerosa l'associazione lombarda Sullacqua con i suoi 3 atleti iscritti e con il suo folto pubblico accorso.


Abbiamo voluto premiare Mariangela Mineri nella disciplina marina dell'eskimo groenlandese anche se non è stato raggiunto il richiesto numero minimo di tre partecipanti per aprire la categoria, perchè con la sua presenza ha mantenuto alta la bandiera della partecipazione femminile e perchè ci auguriamo che possa aumentare di anno in anno il numero di donne coinvolte nell'esecuzione così elegante e femminile dell'eskimo.


Premiato anche l'atleta più premiato: Andrea Bolis ha collezionato coppe e medaglie per essere salito sul podio in tutte le categorie bandite e gli abbiamo quindi conferito un premio speciale offerto da Kayakit Shop contenente un intero set di attrezzi e materiali per la riparazione delle barche in vetroresina; un premio perfetto per lui, titolare di un piccolo ma promettente laboratorio artigiano per la riparazioni dei kayak!


Ringrazimenti davvero sentiti agli enti che hanno patrocinato per il secondo anno consecutivo l'evento: la V Municipalità di Valpolcevera, il Comune di Genova, la Provincia di Genova e la Regione Liguria.
Un ringraziamento altrettanto sentito agli enti sportivi che anche quest'anno hanno creduto nella manifestazione e l'hanno sostenuto con il patrocinio (FICK - FICT) e con un contributo economico (UISP - SOTTOCOSTA). Ringraziamo ancora una volta il Circolo Polare per il sostegno offerto ed Ottorino Tosti per la presentazione del progetto ItaliaAmmassalik.


Ma soprattutto ringraziamo gli iscritti alle esibizioni ed i partecipanti alla manifestazione: grazie alla loro presenza e al loro contagioso entusiasmo è stato possibile vivere due giorni di grande divertimento!
Appuntamento per tutti alla terza edizione 2012 già fissata per sabato 10 e domenica 11 marzo 2012, sempre a Genova Pontedecimo, sempre presso la piscina della Fratellanza Nuoto, sempre con Tatiyak!

lunedì 14 marzo 2011

Italian Roll Championship - two funny days!

Si è conclusa la seconda edizione del Campionato Italiano di Eskimo 2011: sabato 12 e domenica 13 marzo 2011 la piscina di Genova Pontedecimo gestita dalla Fratellanza Nuoto si è riempita per il secondo anno consecutivo di kayak e di allegria!
Il divertimento è stato grande ed è stato visibilmente condiviso da tutti i partecipanti alla manifestazione, sia dai canoisti in acqua che dal pubblica a bordo vasca, accorso entusiasta nelle due piovose giornate di questo lungo fine settimana vissuto all'insegna dei giochi in kayak.
Purtroppo, a causa del tempo inclemente non abbiamo potuto godere, come lo scorso anno, dello spazio verde antistante la piscina: le numerose barche esposte, comunque, sono state presto adagiate in acqua e la vasca si è subito riempita di canoisti curiosi di testare vecchi e nuovi modelli.


Ringraziamo gli sponsor intervenuti che hanno contribuito alla buona riuscita dell'evento: Diego Zanga di Raimbow, che ha fornito le barche per le prove della disciplina fluviale e che ha anche solleticato la curiosità di molti introducendo una bella tavola da SUP; Sandro Spagnol di CSCanoe che ha fatto la felicità di molti presentando in anteprima il suo nuovo kayak groenlandese 550 (che attende ancora di ricevere un nome più appropriato), oltre al Greenland T della Tahe Marine ed al vecchio e glorioso Sea Pearl, tutti modelli che saranno messi a disposizione ancora a Bibione dal 17 al 20 marzo prossimi; Giuseppe Di Mauro della Overline, che pur non essendo presente, ha fatto arrivare uno Spirito Inuit, di cui è diventato felice proprietario il CKF per gli allenamenti della prossima stagione, ed un fiammante Tikit rosso messo per l'occasione a disposizione dall'associazione Sullacqua.


La piscina è stata tutto un fiorire e rotolare di kayak per i due giorni della manifestazione: una metà vasca è sempre rimasta a disposizione di chiunque volesse cimentarsi con una pagaiata in acque sicure, come il bimbo intrepido sul Tikit, oppure apprendere nuove figure di eskimo groenlandese o semplicemente capire le differenze esistenti tra i diversi modelli di kayak presenti. Non solo gli iscritti alle esibizioni ma anche gli altri partecipanti hanno così potuto divertirsi a scambiarsi informazioni e curiosità ed è stato bello vedere come anche i fluviali si siano appassioanti alle manovre groenlandesi, dando prova di grande versatilità.


I due kayak realizzati interamente a mano da Piero Nichilo sono stati provati da quasi tutti i canoisti in vasca e hanno suscitato un forte interesse anche tra il pubblico: la presenza di uno dei più conosciuti costruttori italiani di KLI ha certamente arricchito la manifestazione sportiva e siamo certi che la collaborazione potrà proseguire in maniera ancor più proficua in un prossimo futuro, visto che sono già in cantiere nuove iniziative per la terza edizione del Campionato 2012.


L'evento ha poi ospitato anche alcuni importanti ed emozionanti momenti culturali ed artistici: nel corso della serata di sabato, infatti, nella sala espositiva messa a disposizione dalla Fratellanza Nuoto, è stato possibile godere di tre mostre particolarmente apprezzate ed allestite intorno al bel kayak realizzato da Niko de Florio secondo le tecniche groenlandesi, un modello lasciato volutamente senza rivestimento esterno per valorizzarne le linee costruttive in legno.


Mentre le magliette facevano bella mostra a bordo vasca con una macchia di colori vivaci che non passava inosservata, al piano superiore sono state accuratamente sistemate le fotografie di Luciano Belloni, le lampade artistiche di Rosaria Guidotti e gli acquerelli di Carlo Pezzana, tutte opere a sfondo "acquatico-canoistico" che hanno ricevuto un ottimo riscontro e che saranno esposte anche il prossimo 19 marzo presso il Castello di Genova Nervi in occasione di una nuova iniziativa organizzata dal Circolo Canoaverde.


La serata ha raggiunto il suo culmine con l'attesa presentazione del progetto ItaliAmmassalik da parte di Ottorino Tosti, un appassionato glaciospeleologo genovese nel frattempo divenuto un fraterno amico dei tanti canoisti che hanno aderito con entusiasmo al suo progetto e che stanno sostenendo il suo impegno nei confronti della piccola e sperduta comunità groenlandese: abbiamo così potuto vedere in anteprima nazionale i pannelli della mostra fotografica che verrà allestita al Museo Nazionale dell'Antartide di Genova dal 16 aprile al 31 maggio 2011 e che poi girerà l'Italia in altre prestigiose sedi; abbiamo anche avuto la fortuna di ascoltare una delle rarissime interviste concesse lo scorso anno proprio ad Ottorino Tosti dall'esploratore italiano Robert Peroni, che dal 1980 vive in quella piccola comunità e che in maniera accorata ha spiegato le ragioni che dovrebbero indurre tutti noi ad impegnarci per salvaguardare la cultura Inuit in generale e quella di Ammassalik in particolare.
Il progetto è aperto alla collaborazione di quanti, singoli o associazioni, vogliano sostenere gli sforzi avviati per la conoscenza di quella remota realtà e siamo stati particolarmente contenti di vedere che dopo il confronto di una sola serata sono già stati individuati alcuni interessanti ambiti di intervento che certamente avranno un seguito costruttivo...


La presenza di Aldo Scaiano del Circolo Polare ci ha fatto capire una volta di più che l'evento sportivo ha saputo rompere gli argini del mondo canoistico ed è riuscito ad attrarre altre associazioni culturali: a lui e alla sua associazione vanno i nostri più calorosi ringraziamenti per il riconoscimento ed il sostegno.
La giornata della domenica è stata altrettanto divertente ed allegra: piscina sempre affollata di kayak, pubblico sempre partecipe a borso vasca, esibizioni sempre molto seguite e conclusione spumeggiante con la nuova disciplina introdotta quest'anno dell'eskimo a squadre.


Si sono confrontate in acque le due squadre di Canoaverde e di Sullacqua, in un gioco di capriole in acqua eseguite in tempi sincronizzati (più o meno) perfetti, che ha davvero coinvolto ed appassionato il pubblico presente oltre che divertito ed entusiasmato molto anche gli stessi concorrenti, che a fine esibizione erano ancora lì in acqua a passarsi informazioni e trucchi per la buona riuscita di questa o quella manovra... e a coltivare buoni proposito per gli allenamenti di squadra in vista della prossima edizione.
Anche quest'anno è prevalso così l'aspetto ludico su quello agonistico ed il clima di allegra partecipazione ha reso davvero indimenticabile questa seconda edizione.
Un ringraziamento particolare vogliamo rivolgere alla Fratellanza Nuoto che ha messo a disposizione l'impianto e che ha garantito la sicurezza a bordo vasca per i due giorni delle esibizioni, con un giovane gruppo di atleti della squadra di salvamento che si sono distinti anche in seducenti prove in acqua....


Prezioso il contributo del Circolo Canoaverde di Genova che si è speso senza riserve per la buona riuscita dell'evento, fornendo anche intrepidi operatori video per le riprese dall'alto, dal bordo vasca e da sott'acqua!
Avremo decine di foto e filmati da montare per la promozione della manifestazione e speriamo di proporre presto un avvincente presentazione video per far lievitare ancor di più l'interesse intorno a questa magnifica disciplina acquatica, un pò magica e tanto, tanto, tanto divertente.


Le premiazioni sono state condotte dal Presidente della FICT Arcangelo "Gengis" Pirovano, nostro graditissimo ospite, e nei prossimi giorni pubblicheremo anche la classifica finale, con i più sentiti ringraziamenti a tutti gli enti locali (Comune, Provincia e Regione) e sportivi (Fick, Fict, Uisp e Sottocosta) che con il loro sostegno anche economico hanno contribuito alla realizzazione di questa secona edizione.
Il buon rapporto instauratosi tra le varie associazioni che promuovono l'evento ed il fruttoso lavoro realizzato in questa due giorni di giochi e diverimenti, ha convinto tutti a riproporre l'evento anche per il prossimo anno, così da lanciare l'appuntamente annuale: si tratta certamente di uno sport di nicchia, ma l'eskimo conquista sempre più appassionati, in uno spirito aperto di confronto e crescita che fa bene in kayak e nella vita.
Appuntamento per tutti al prossimo anno per la terza edizione del 2012 che si allargherà anche alla disciplina della canadese pallonata, dell'eskimo di fantasia e....
Sabato 10 e domenica 11 marzo 2012, sempre a Genova Pontedecimo, sempre presso la piscina della Fratellanza Nuoto, sempre con Tatiyak!

venerdì 11 marzo 2011

Italian Roll Championship - Promotion

Il Campionato Italiano di Eskimo 2011 si avvicina velocemente e con piacere constatiamo che tutti gli enti sportivi che sostengono e promuovono la manifestazione nazionale hanno dato visibilità all'evento.
Domani cominciano le prove in acqua di canoisti fluviali e marini e la manifestazione sportiva, ricca di tanti momenti di incontro, confronto e crescita, anche di natura culturale ed artistica, si protrarrà sino a domenica.
La F.I.C.K. ha inserito un articolo sulla pagina del Comitato Federale Sport per Tutti, invitandoci a dare ufficialità all'evento: http://www.incanoa.it/news.asp?i=88106
La F.I.C.T. ha dedicato uno spazio sul calendario delle manifestazioni e sulla pagina di Pagaiando: http://www.canoa.org/
La UISP - Area Acquaviva, che sostiene il Campionato con patrocinio e contributo economico, ha segnalato la manifestazione sul proprio sito: http://www.acquaviva.org/aspx/Segnalazione_Associazione.aspx?idSegnalazione=1051
L'Associazione Sottocosta, che anche quest'anno sostiene economicamente la manifestazione, ha inserito programma e locandina sotto la voce "Attività-Eventi": http://www.sottocosta.it/articoli.asp?id=32&selmenu=5
Canoaverde di Genova, tra gli organizzatori più attivi, ha richiamato l'evento sulla home page e nelle news: http://www.canoaverde.org/portal/
Il Circolo Polare ha pubblicato la locandina dell'evento sul suo sito e siamo davvero orgogliosi di ricevere un sostegno non solo economico ma anche culturale da una associazione tanto prestigiosa: http://www.circolopolare.com/
Anche tanti altri club, associazioni e blogger hanno dato risalto alla manifestazione nazionale e cogliamo l'occasione per ringraziare tutti coloro, singoli e gruppi, che hanno collaborato direttamente e/o indirettamente per la buona riuscita della seconda edizione del Campionato Italiano di Eskimo 2011.


The Italian Roll Championship 2011 is supported by a lot of club, associations and people.
We want to thanks for the help and the promotion that everyone has offered to this national event.
Meet all in Genova next Saturday and Sunday 12th-13th of March 2011!
Visit the web site of the Italian Roll Championship 2011!

giovedì 10 marzo 2011

Italian Roll Championship - Program

Il Campionato Italiano di Eskimo 2011 si svolgerà sabato 12 marzo e domenica 13 marzo 2011 presso la piscina gestita dalla Fratellanza Nuoto di Genova Pontedecimo.
Il programma è stato pensato per favorire la partecipazione alla manifestazione nazionale di canoisti sia fluviali che marini e prevede momenti comuni di incontro, confronto e socializzazione.
Sabato 12 marzo 2011
Ore 14,00 - presentazione dell'evento e registrazione dei partecipanti
Ore 15,00 - inizio delle esibizioni e prove libere in piscina dei vari modelli di kayak
Ore 18,30 - esposizioni e presentazione del progetto ItaliAmmassalik
Ore 20,30 - cena comunitaria
Domenica 13 marzo 2011
Ore 9,00 - prosieguo delle esibizioni
Ore 12,30 - premiazioni finali dei partecipanti con medaglie e coppe speciali fuori categoria
Ore 13,30 - pranzo comunitario e saluti finali
Sarà garantita assistenza qualificata a bordo vasca per l'intera durata del Campionato.
Nelle due giornate di manifestazione sarà possibile testare in vasca tutti i modelli di kayak esposti.
Lo spazio verde antistante la piscina sarà occupato dagli stand espositivi di costruttori e produttori.
L'evento sportivo si arricchisce di momenti culturali con la presentezaione del progetto ItaliAmmassalik di Ottorino Tosti, col la mostra di acquarelli di Carlo Pezzana, con l'esposizione di lampade artistiche di Rosaria Guidotti, con l'allestimento delle fotografie di Luciano Belloni e con la rassegna di magliette-ricorso dei raduni canoistici italiani ed esteri.
Quest'ultima iniziativa, nata quasi per caso, vorremmo diventasse un archivio visivo dell'attività canoistica e lanciamo così l'invito a tutti gli organizzatori di raduni ed incontri di partecipare per arricchire la mostra, inviandoci la maglietta del loro evento per la terza edizione del Campionato Italiano di Eskimo 2012.
La palestra limitrofa alla struttura sportiva sarà messa a disposizione dei partecipanti per il pernottamento del sabato al costo simbolico di 3,00 euro a persona (materassino e sacco a pelo propri).
Ingresso gratuito agli spalti per gli spettatori e omaggi per i partecipanti.


This is the programm of the 2011 second edition of the Italian Roll Championship:
Saturday 12th of March
2 PM - Presentation and welcome
3 PM - White water and Greenland kayak roll competitions
6,30 PM - Expositions and presentation of the ItaliAmmassalik project
8,30 PM - Dinner all togheter
Sunday 13th of March
9 AM - Greenland kayak roll competitions
12,30 AM - Awards for the best kayakers
13,30 AM - Luch all togheter and greetings
Sponsor stands, kayak tests, cultural moments: photographs on view, a watercolour exposition, an artistic lamp exhibition and a t-shirt show with an original topic: the Italian and world wide sea kayak meetings... if you want to help us to improve the show, please send us your t-shirt! 
Night in the gymnasium for 3,00 euros each.
Medical assistance and free entry.

mercoledì 9 marzo 2011

Italian Roll Championship - Kayaks

La seconda edizione 2011 del Campionato Italiano di Eskimo si preannuncia ricca di sorprese e di kayak!
Le due giornate della manifestazione nazionale, infatti, saranno incentrate non solo sulla esibizione dell'eskimo fluviale e marino, singolo e a squadre, ma anche sulle prove in vasca dei vari modelli offerti dagli sponsor dell'evento e dai produttori che hanno voluto essere presenti.
Sarà pertanto un'occasione unica per testare kayak nuovi e particolari che siamo molto orgogliosi di presentare in anteprima nazionale.


Rainbow metterà a disposizione i kayak fluviali ("Mad boy" e discesa!) per gli atleti impegnati nella adrenalinica disciplina dell'eskimo di velocità con la pagaia e con le mani.


CS Canoe presenterà per la prima volta in pubblico il nuovo Greenland 550, kayak dalle accattivanti linee groenlandesi realizzato negli ultimi mesi anche con i suggerimenti di Mauro Ferro.


Overline arriverà dalla lontana Catania per lanciare sul mercato italiano l'ultimo suo nato: il nuovo "Spirito Inuit" modificato secondo gli studi compiuti nel corso dell'ultima stagione.


La vera novità di quest'anno riguarda i costruttori italiani di kayak artigianali: hanno infatti accolto l'invito Piero Nichilo di PN Kayak, Fabio Lucidi di Kayak Legno Italia e Niko de Florio di Avatak, che presenterà anche il suo successore Sergio Betucchi nella costruzione della orami famose pagaie groenlandesi.


Sarà così possibile provare in acqua ed ammirare dal vivo alcuni modelli realizzati secondo le linee costruttive groenlandesi: ogni kayak ha le sue caratteristiche peculiari che invitiamo tutti a venire a scoprire: l'esecuzione dell'eskimo ne guadagna in modo davvero incredibile!


The 2011 second edition of the Italian Roll Championship is preannounced rich of surprised and kayaks! The two days of the national demonstration will be not only incentrate on the exhibition of the river and sea roll, single and team roll, but also on the test of the various sea kayak models offered by sponsors and producers that have wanted to be there.
It will be therefore an unique possibility to test some new and particular kayaks, that we are very proud to introduce into a national preview.

martedì 8 marzo 2011

Italian Roll Champioship - News

Un importante, inaspettato e gradito riconoscimento è giunto al Campionato Italiano di Eskimo: la seconda edizione del 2011, infatti, ha ricevuto il sostegno del Circolo Polare, punto di riferimento per gli amanti delle terre e delle genti che abitano "dai due Circoli ai due Poli".
Siamo contenti che una manifestazione sportiva travalichi i ristretti confini del nostro mondo canoistico ed attiri l'attenzione di altre prestigiose associazioni culturali.
Il kayak è (anche) cultura e con il kayak possiamo parlare di natura, avventura e mondo Inuit.
In quest'ottica, siamo anche molto orgogliosi di ospitare in anteprima una parte della mostra fotografica realizzata dal glaciospeleologo genovese Ottorino Tosti sulla sua ultima spedizione nella Groenlandia orientale e che sarà esposta per due settimane nel mese di aprile presso il Museo Nazionale dell'Antartide di Genova.
Inoltre, nel corso della serata di sabato 12 marzo verrà presentato presso la luminosa sala del piano superiore della piscina di Genova Pontedecimo gestita dalla "Fratellanza Nuoto" il progetto ItaliAmmassalik che Tatiyak sostiene insieme a diverse altre associazioni: saranno così introdotti due brevi filmati sulla realtà del piccolo villaggio Inuit di Ammassalik e sull'intervista esclusiva realizzata da Ottorino Tosti a Robert Peroni, un esploratore italiano che da oltre vent'anni ha fatto della Casa Rossa la sua propria casa.
Un'occasione in più per partecipare all'evento, quest'anno davvero culturalmente molto ricco!


An important, unexpected and pleasant recognition has reached the Italian Roll Championship: the 2011 second edition has received the support of the Polar Circle Association, an Italian reference for the lovers of the earths and the people that live "from the two Circles to the two Poles".
We are happy that a sportive event crosses the narrow borders of our canoistic world to attracts the attention of other prestigious cultural associations.
Kayak is (also) culture and thanks of it we can speak about nature, adventure and Inuit world.
With this aspiration, we are also very proud to entertain a preview of the photographic exposition realized by the Italian glaciospeleologist Ottorino Tosti about his last expedition to East Greenland, and exposed for two weeks in April in the National Museum of Antarctic in Genoa.
In the evening of Saturday the 12nd of March will be introduce in the bright meeting room of the swimming pool in Genoa Pontedecimo managed by the "Swimming Brotherhood" the ItaliAmmassalik project, supported by Tatiyak and some other associations: two brief videos about the reality of the small Inuti village and the exclusive interview realized by Ottorino Tosti to Robert Peroni, an Italian explorer that from over twenty years has made the Red House his own house.
Another good reason to participate: this year the Italian Roll Championship is culturally very rich indeed!

domenica 6 marzo 2011

Il kayak da mare su Nautica!

Un altro piccolo passo avanti nella diffusione del kayak da mare: un articolo di Toni Pusateri è stato pubblicato sul numero di marzo di Nautica, una rivista patinata tra le più diffuse sul territorio.
L'aspirazione legittima potrebbe essere quella di ottenere una rubrica fissa sul kayak da mare, che tra tanti motori e pagine pubblicitarie potrebbe ritagliarsi una sezione di eccellenza.
Quindi, mano al portafogli, compriamo tutti il numero di marzo per investire ben 5,50€ nella promuovere del nostro amata imbarcazione pulita e silenziosa: evviva il kayak da mare!


A little footstep ahead in the promotion of sea kayak: an article written by Toni Pusateri has been published on the number of March of Nautical, an important and glossy Italian magazine.Wish we have a fixed index book on the sea kayak, to realize a section of excellence between so many motors and advertising pages.
So, hand to the wallet to buy it with 5,50€ and promote the sea kayak!

venerdì 4 marzo 2011

A new entry: Kayakitshop!

Fabio Lucidi è un appassionato kayaker del CKF che da qualche tempo si è imbarcato in una nuova avventura "marina", creando dal nulla una "cosa" unica in Italia e dando prova di inventiva ed intraprendenza.
Epoxy Shop è un e-commerce specializzato in prodotti epossidici e forniture per applicazioni di compisiti su legno o vetroresina e fornisce in tutta Italia, isole comprese, tutto il necessario per la costruzione, la riparazione e la modifica di piccole imbarcazioni in legno; oltre a fornire resine trasparenti e colorate e a preparare paste epossidiche per la colorazione del gelcoat, Fabio assicura anche assistenza gratuita ed informazioni tecniche... ed una consegna in quattro giorni, che in Italia è un record!
E' un vulcano di idee promozionali ed è divertente anche il suo video.
Epoxy Shop è anche sponsor ufficiale della seconda edizione del Campionato Italiano di Eskimo 2011 e siamo impazienti di vedere nella piscina di Genova il nuovo kayak Protox realizzato col metodo "cuci-incolla" in seno al più ampio porgetto Kayak Legno Italia e che per il momento possiamo solo immaginare...


Fabio Lucidi is an Italian sea kayaker coming from CKF association: he is running a new adventure, creating "something" completely new in Italy.
Epoxy Shop is an e-commerce specialized in epoxy product and everything the necessary for the construction, the reparation and the change of small wooden boats; Fabio also assures free assistance and technical informations... and a four days delivery, that is a record here in Italy!

We like so much its promotional video.
Epoxy Shop is also one of the official sponsors of the second edition of the "Italian Championship of Greenland Roll 2011" and we are looking forward to have in the swimming pool the new kayak made by Fabio; at the moment, we can just imagine how it will be...