IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

E' nato Voyager

E' nato Voyager
Dopo diversi anni di gestazione, dalla collaborazione con CS Canoe, è nato Voyager, kayak da navigazione a medio raggio. In questa barca ho inserito le caratteristiche che, dopo 25 anni di attività e più di 20.000 miglia pagaiate, ho ritenuto rilevanti per un mezzo destinato a questo utilizzo. Qualche numero: lunghezza 585 cm, larghezza 50 cm, volume 310 lt, peso in VTR 23 Kg. Prima della produzione, il prototipo dovrà superare una fitta serie di test, ma già le prime semplici prove fanno ben sperare... Sarà possibile testare Voyager durante gli incontri dove saremo presenti. Mauro

Voyager è pronto!
Con le ultime modifiche apportate Voyager ha raggiunto la maturità
ed è pronto per la produzione industriale...

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci Mauro Ferro

giovedì 2 giugno 2016

Il Meltemi: il vento prevalente alle Isole Cicladi

Abbiamo imparato, nel corso degli anni in cui abbiamo navigato in Grecia, a conoscere e riconoscere il Meltemi, il vento che impera sul Mare Egeo, specialmente nei mesi estivi.
Costante, impetuoso, dispettoso, spesso imprevedibile... che in pochi secondi può arrivare a regime di burrasca e mettere a dura prova le capacità marinare di chiunque incontri sul suo cammino.
E' stato un inseparabile compagno di viaggio del nostro periplo di Creta nel 2010, di quello di Eubea nel 2013 e anche di quello di Lesbo nel 2014... siamo certi che neppure quest'anno, durante il nostro lungo giro intorno alle Isole Cicladi, si farà scappare l'occasione di incontraci... o di pedinarci!

... come si genera la brezza di mare...
Il Meltemi, a dispetto della sua potenza e costanza, è comunque una brezza!
Questa affermazione cozza un po' con le conoscenze "nostrane" del fenomeno, ma a dispetto di ciò... resta una brezza!
Il nostro invisibile compagno di viaggio ha l'Africa come propulsore: un intero continente!
Noi sappiamo che questo motore è così caldo che non si raffredda certo di notte, al massimo la temperatura media scende di qualche grado, e questo ha poca influenza sulla potenza del Meltemi... calerà solo leggermente...
Poi, se veramente la prossima estate sarà caldissima ed infuocata più di quella del 2003, come affermano gli esperti meteorologi, il nostro compagno di viaggio sarà particolarmente brioso ed avrà una gran voglia di giocare... speriamo non si imbizzarrisca troppo.
Detto questo, vediamo cosa dicono le statistiche dei venti alle Cicladi nel periodo che va da luglio a novembre, consultando i dati del prestigioso sito Windfinder.

... la statistica del vento a Kea...
Ipotizzando di seguire il percorso inizialmente programmato, cioè partendo da Makronisos per arrivare a Santorini lungo le Cicladi Occidentali, seguendo circa la direttrice NW-SE, troviamo quasi sempre venti da NNW-NNE, con velocità dai 6-7 Nodi alla partenza per arrivare fino a 13-14 Nodi all'arrivo.

... la statistica del vento a Santorini...
Le uniche anomalie statistiche in questo tratto sono rappresentate da Serifos e Sifnos che, in luglio e agosto, presentano venti da SW variabili dai 5 ai 14 Nodi. Se dovessimo trovare veramente queste condizioni vorrà dire che ci aspettano anche a scendere due traversate quasi controvento...

... la statistica del vento a Sifnos...
Risalendo poi da Santorini sino ad Andros, lungo le Cicladi Orientali, sarà sempre vento NNW-NNE, quindi o contro o, nella migliore delle ipotesi, al mascone, con velocità intorno ai 10 Nodi...

... la statistica del vento ad Andros...
Sarà dura risalire... ma ci penseremo più in là... quando saremo arrivati ad Amorgos ed avremo cominciato peripli e traversate verso Nord, sarà ormai la fine di agosto, forse, e magari per quell'epoca il Meltemi avrà deciso di prendersi una pausa e di mitigare un po' la sua forza.
Anche se sui vari portolani che abbiamo consultato, pare che anche a settembre ed ottobre il Meltemi continui a soffiare imperterrito su terre e mari... una delle affermazioni che più ci ha incuriosito è stata quella di Francesca Carignani, l'autrice di "Rotta verso l'Egeo", quando ai primi di ottobre si trovava a veleggiare dalle parti di Folegandros: "Realizziamo che forse - dico forse - il fatto di aver sempre sentito dire che il Meltemi dura fino a metà settembre è spiegabile solo perché forse - dico forse - chi lo ha detto è sempre tornato a casa a metà settembre"...
Vi sapremo dire!http://cicladikayaktour2016.blogspot.it/

Nessun commento:

Posta un commento

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog BlogItalia - La directory italiana dei blog