IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

E' nato Voyager

E' nato Voyager
Dopo diversi anni di gestazione, dalla collaborazione con CS Canoe, è nato Voyager, kayak da navigazione a medio raggio. In questa barca ho inserito le caratteristiche che, dopo 25 anni di attività e più di 20.000 miglia pagaiate, ho ritenuto rilevanti per un mezzo destinato a questo utilizzo. Qualche numero: lunghezza 585 cm, larghezza 50 cm, volume 310 lt, peso in VTR 23 Kg. Prima della produzione, il prototipo dovrà superare una fitta serie di test, ma già le prime semplici prove fanno ben sperare... Sarà possibile testare Voyager durante gli incontri dove saremo presenti. Mauro

Voyager è pronto!
Con le ultime modifiche apportate Voyager ha raggiunto la maturità
ed è pronto per la produzione industriale...

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci Mauro Ferro

mercoledì 11 maggio 2016

Coastal Navigation and Tidal Planning Orientation Day with Andy Stamp!

Sono appena rientrata da due settimane trascorse a cavallo tra il Devon ed il Galles (South Devon & North Wales, per la precisione). Sono tornata per l'ennesima volta nella terra d'Albione per seguire una serie di corsi propedeutici della Britich Canoeing, oltre che per incontrare il mio mentore Lee Pooley e per partecipare all'annuale Symposium di Anglesey (di cui parlerò nei due prossimi post...)
Il primo corso che ho seguito, proprio il giorno successivo al mio arrivo nel Devon, è stato quello che dà il titolo a questo post: un corso di orientamento per diventare insegnante di navigazione costiera.
Quando si chiede alla British Canoeing di poter diventare insegnante di 4* kayak da mare (Provider 4*, in inglese), percorso che ho iniziato lo scorso anno e che non ho ancora terminato (leggi la spiegazione nel post dedicato!), si riceve insieme al logbook anche una letterina di benvenuto in cui si viene fortemente invitati a registrarsi anche come insegnanti di navigazione costiera, visto che il CNTP è uno dei pre-requisiti per accedere all'esame finale da 4* Sea Leader.
Quasi tutti i corsi 4*, infatti, sono proposti in tre giorni, due di pratica in acqua, per meglio comprendere le regole di conduzione del gruppo, ed uno di teoria in aula, il corso di Coastal Navigation and Tidal Planning. E' un corso che include la corretta lettura delle carte nautiche e delle mappe topografiche, la comprensione delle correnti di marea, l'interpretazione delle previsioni meteorologiche e la pianificazione ragionata di un'escursione giornaliera lungo costa. E' tutto pensato per offrire al 4* Leader gli strumenti teorici per organizzare, gestire e condurre un'escursione in kayak in condizioni di mare moderato, cioè con vento forza 4 e stato del mare 3, con 2 nodi di corrente e 2 miglia di possibili traversate, con sbarchi sicuri ogni 1-2 miglia oppure ogni ora...
Il CNTP è quindi il corso ideale per imparare a diventare dei buoni Leader 4*. Ed è il anche corso che un Provider 4* deve poter offrire ai propri studenti: deve però diventare prima un Provider CNTP, cioè un insegnante qualificato a tenere i corsi di navigazione costiera secondo gli standard della British Canoeing... ed eccoci arrivati al motivo per cui sono andata a seguire questo corso!
In tutta l'Inghilterra, ci sono soltanto due insegnanti abilitati a tenere il corso di orientamento sulla navigazione costiera: Andy Stamp e Howard Jeffs. Il primo è stato il mio insegnante nel corso di orientamento svolto domenica 24 aprile presso il centro velico di Plymouth. Il secondo ho avuto la fortuna di incontrato a Holyhead la domenica successiva (il Primo Maggio!) e ho così colto al volo l'occasione di seguire anche il suo CNTP!
Sono entrambi degli insegnanti fantastici, competenti ed appassionati. Kayaker e velisti, insegnanti universitari e qualificati insegnanti Level 5 BCU, sanno parlare di mappe sinottiche e correnti ascensionali con estrema confidenza e possono correggere ogni esercizio di rotte vettoriali in un battito di ciglia. Sono chiari nelle spiegazioni, estremamente organizzati ed altamente professionali. Insomma, valeva proprio la pena di seguire i loro corsi!
Ma non è finita così: per poter completare la formazione come "Provider CNTP" occorre seguire almeno quattro corsi di navigazione costiera tenuti da diversi insegnanti, sia in veste di mero osservatore che nel ruolo più impegnativo di assistente. Alla fine del percorso, si è raggiunta la competenza e confidenza necessarie per tenere un corso completo di CNTP in totale autonomia. A quel punto si rispedisce indietro il logbook e la British Canoeing certifica di avere un nuovo insegnante abilitato al CNTP. Che è il mio prossimo obiettivo (insieme a tanti altri!).
Il lunedì 2 maggio, quindi, mentre fuori imperversava una tipica burrasca inglese, con tanto di pioggia orizzontale e raffiche di vento da piegare gli alberi, io sono rimasta rintanata nella sala centrale dell'Anglesey Outdoor per assistere al terzo corso di navigazione costiera in poco più di una settimana. Stavolta dietro la cattedra c'era l'insegnante statunitense Greg Paquin, giunto alla sua prova finale come "Provider CNTP". Era quindi presente in aula anche un altro super-mega-iper insegnante di CNTP, Rowland Woollven, deputato a supervisionare il corso per poter alla fine certificare la "promozione a Provider" di Greg. Che infatti è stato promosso!
Insomma, si tratta di un iter complesso ed articolato, anche molto impegnativo (per non dire faticoso!) ma che ogni volta mi lascia sempre molto soddisfatta: il kayak da mare è trattato dalla British Canoeing come una vera e propria disciplina, una scienza marinara che va studiata in maniera approfondita e che merita il giusto rispetto, da parte sia dei praticanti che degli stessi insegnanti.
Il sistema didattico adottato dalla federazione inglese è un metodo piramidale e costruttivo, di trasferimento diretto delle conoscenze, volto a garantire uniformità di standard e soprattutto sicurezza in mare... Una scuola all'avanguardia che sono sempre più contenta di avere scelto di seguire: ho avuto la fortuna di entrare nell'università del kayak da mare!

Andy Stamp running the CNTP Orientation Day - Monday, April 24th
The Almanac, one of the main resource for navigating with small craft and sea kayak
The "Rule of Twelfths" easily explained on the white-board
How to put in practise a vector!
The final chat about our action plan
Howard Jeffs in action - Sunday, May 1st
Greg Paquin and his assistant Johan Wagner - Monday, May 2nd
Lots of practical exercises with a special assistant: Jim Krawiecki!
The most interesting slide of the course
The "interactive balls" made by Rowland Woollven
I just came back home after two unforgettable weeks in South Devon and North Wales.
I've been back to UK for the nth time to follow a series of courses with the Britich Canoeing, to meet my mentor Lee Pooley and to take part in the annual Anglesey Sea Kayak Symposium (I will talk more about that in the following two post...)
The first course was exactly the course that give the name to this post: the Coastal Navigationa and Tidal Planning Orientation Day. It is needed to become a CNTP Provider.
When you decide to became a British Canoeing 4* Sea Provider, as I've started to do last year - and the process is not finished yet, see explanation in the dedicated post! - you usually receive a logbook with guidance notes, where is "strongly advised that 4* Providers are also registered as providers of the relevant safety training course, e.g. CNTP".
Many 4* Sea Training courses are delivered as an inclusive package of two practical days on the water and one more day of theory-based course, called Coastal Navigation and Tidal Planning. It is the right course to give the students the tools to enable them to plan and navigate effectively on coastal journeys in moderate sea conditions. The CNTP is the ideal course to learn how to become a good 4* Sea Leader. And it is also the course that a 4* Provider must be able to offer to the participants involved in the 4* Sea Training...
This is the reason why I've decided to take part to this Orientation Day!
There are only two Home Nation Approved Trainers: Andy Stamp and Howard Jeffs.
The first one has been my teacher during the Orientation Day on Sunday, April 24th, in the Tamar River Sailing Club based in Plymouth. The second one was in Holyhead for the Anglesey Symposium, running a CNTP on the following Sundays (May 1th!): I have so had the great chance to also follow his own course!
They both are fantastic, competent and impassioned coaches: kayakers and yachtsmen, teachers at the university and qualified BCU Level 5 coaches, they both are able to speak of synopitc charts and vectors with extreme confidence. They are clear in explanations, extremely organized and highly professional. In short, I was really happy to be one of their students!
But this is not the end of the story: to be able to complete the process to become a "CNTP Provider", you must observe and co-deliver at least four CNTP courses run by different coaches. Once the action plan is complete, the potential CNTP Provider must gain a recommendation from a registrered CNTP and they must be confident that the potential Provider have run courses clearly showing all round competence and ability in accordance with the stated criteria.
This is my next step!
On Monday, May 2nd, during a perfect British thunderstorm, I've decided to remain in the main room itno the Anglesey Outdoor to take part of the third CNTP course in few more than one week (and gain one more signature for my CNTP logbook!). This time the coach was the American Greg Paquin, involved in his last course for the last signature. For this reason, in the classroom there also was Rowland Woollven, in the role of observer of Greg's course. Finally, Greg became a CNTP Provider!
It is a complex and articulated process indeed. Despite that, I find myself very satisfied, every time and always: the British Canoeing is the University of the sea kayaking and I'm very proud to have had the chance to join the system. I'm a very lucky girl!

Nessun commento:

Posta un commento

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog BlogItalia - La directory italiana dei blog