IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

E' nato Voyager

E' nato Voyager
Dopo diversi anni di gestazione, dalla collaborazione con CS Canoe, è nato Voyager, kayak da navigazione a medio raggio. In questa barca ho inserito le caratteristiche che, dopo 25 anni di attività e più di 20.000 miglia pagaiate, ho ritenuto rilevanti per un mezzo destinato a questo utilizzo. Qualche numero: lunghezza 585 cm, larghezza 50 cm, volume 310 lt, peso in VTR 23 Kg. Prima della produzione, il prototipo dovrà superare una fitta serie di test, ma già le prime semplici prove fanno ben sperare... Sarà possibile testare Voyager durante gli incontri dove saremo presenti. Mauro

Voyager è pronto!
Con le ultime modifiche apportate Voyager ha raggiunto la maturità
ed è pronto per la produzione industriale...

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci Mauro Ferro

venerdì 22 aprile 2016

BCU 3* course in Venice: what a wonderful location!

Venezia è una delle più belle città del mondo!
C'è una luce particolare che avvolge i campanili, una luminosità singolare che ricopre la laguna, un colore del tutto speciale che tinge l'acqua che scorre tra calli e canali. Venezia è unica.
Ero molto contenta dell'idea di tenere un corso 3 stelle BCU a Venezia e quando Marco e Renè di VeniceKayak hanno finalmente formalizzato l'invito ho cominciato a rileggere per l'ennesima volta la Venezia magica e misteriosa di Corto Maltese e Hugo Pratt per calarmi nell'atmosfera...
Ma tutto è andato oltre le mie più rosee aspettative: i tramonti, la luna piena, i panni stesi nei sestrieri, i traghetti coi posti a sedere sotto il livello dell'acqua, il silenzio delle corti, il fascino dei ristorantini locali, il dialetto musicale, l'odore dei primi alberi in fiore, i gatti neri, i mattoni rossi, le albe invitanti. E la marea! E le grandi navi, che disturbano tutto e tutti. E la compagnia allegra dei padroni di casa che mi hanno coccolata per tre giorni consecutivi!
Insomma, tutto lasciava presagire un corso coi fiocchi!

La sede nautica di VeniceKayak sull'Isola della Certosa... 
Giovanni, Christian, Loretta e Alberto già tutti sorridenti, con Marco che fa capolino...
I primi esercizi di destrezza tra le briccole della laguna...
La fiducia nel compagno durante le prove di paddle-presentation...
Il comodo bar dove dopo la colazione ci siamo trattenuti per la parte teorica sulla navigazione...
E tutto è stato confermato: quattro allievi molto motivati ed un assistente in acqua che ha reso il mio lavoro molto più rilassante e divertente del solito. Grazie alla presenza di Marco in kayak e di Renè in sandolino abbiamo scoperto gli angoli più nascosti e affascinanti dell'Isola della Certosa, dove VeniceKayak ha la base nautica: il deposito è ampio e dotato di comodi spogliatoi, nel parco della Certosa ci sono servizi pubblici con docce calde (perfette dopo lunghe giornate di esercizi in acqua), la rastrelliera ricolma di kayak è sistemata nei pressi del lungo molo in legno e per raggiungerla si percorre un ombreggiato vialetto profumato dei primi fiori di campo.
L'escursione di marea crea condizioni ideali per praticare tutte le manovre ed il traffico a motore genera un interessante moto ondoso: c'è sempre un po' di brezza e per trovare onde più grandi basta attendere il passaggio di qualche traghetto. Tutti gli allievi hanno dimostrato un buon controllo dell'imbarcazione e si sono esibiti in auto-salvataggi molto fantasiosi ed esilaranti: non ricordo di avere mai riso così tanto, né di avere imparato così tanto durante un corso!
Venezia è davvero una città speciale: e speciale diventa ogni corso che vi si tiene!

Nessun commento:

Posta un commento

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog BlogItalia - La directory italiana dei blog