IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

E' nato Voyager

E' nato Voyager
Dopo diversi anni di gestazione, dalla collaborazione con CS Canoe, è nato Voyager, kayak da navigazione a medio raggio. In questa barca ho inserito le caratteristiche che, dopo 25 anni di attività e più di 20.000 miglia pagaiate, ho ritenuto rilevanti per un mezzo destinato a questo utilizzo. Qualche numero: lunghezza 585 cm, larghezza 50 cm, volume 310 lt, peso in VTR 23 Kg. Prima della produzione, il prototipo dovrà superare una fitta serie di test, ma già le prime semplici prove fanno ben sperare... Sarà possibile testare Voyager durante gli incontri dove saremo presenti. Mauro

Voyager è pronto!
Con le ultime modifiche apportate Voyager ha raggiunto la maturità
ed è pronto per la produzione industriale...

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci Mauro Ferro

lunedì 7 marzo 2016

Primo aggiornamento italiano Pagaia Azzurra - EPP

Sono quasi dieci anni che sentiamo parlare di EPP, l'acronimo di Euro Paddle Pass, il sistema comune europeo per le discipline di pagaia. Già qualche anno fa si tenevano corsi EPP in Italia e si parlava del progetto con crescente interesse. Ora che l'Italia ha finalmente aderito all'Euro Paddle Pass i paesi aderenti sono diventati dieci.
Eravamo curiosi, Mauro ed io, di partecipare al primo aggiornamento sul tema organizzato dalla FICK per i tecnici di attività non agonistiche di kayak da mare. Nonostante le tardive comunicazioni (che purtroppo molti tecnici federali non hanno ricevuto affatto!) abbiamo spostato alcuni impegni e lo scorso 5 e 6 marzo siamo riusciti ad andare a San Felice Circeo, nel Lazio (680 km da Legnano, ma appena 25 km da casa del Mammut, dove abbiamo dormito e mangiato come due pascià!).
Nel bel residence ai piedi del Monte Circeo abbiamo incontrato una cinquantina di tecnici federali e di appassionati di kayak da mare. La sala centrale era gelida e solo a sera siamo riusciti a malapena a riscaldare l'ambiente con scambi di opinioni, confronti serrati e ragionamenti sul nuovo progetto.
Il vicino Lago di Paola ha poi accolto i nostri kayak colorati: benché immoto, è stato un'ottima palestra per gli esercizi intorno alle boe degli impianti di itticoltura...

La bella foto di gruppo scattata da Umberto Capriotti e Luciano Belloni
La sala "gelata" scelta per la riunione teorica del sabato...
Le sponde del Lago di Paola accolgono tanti tecnici federali...
Finalmente tutti in acqua: tre ore dedicate alle manovre!
La cartellina col materiale didattico e la nuova guida alla certificazione nazionale Pagaia Azzurra
Abbiamo così scoperto che si tratta di un aggiornamento "vincolante" per tutti i tecnici federali che vogliano ottenere l'abilitazione per la Pagaia Azzurra, il sistema di certificazione nazionale della FICK conforme allo standard EPP ed allineato agli altri paesi aderenti. Consigliamo a tutti gli interessati di informarsi presso le competenti sedi federali per conoscere le date ed i luoghi dei prossimi aggiornamenti (e di leggere la circolare federale n.25/16 del 17 febbraio scorso - quella che per oscure ragioni non è arrivata a tutti i tecnici federali).
Nel nuovo sistema EPP, denominato Pagaia Azzurra per l'Italia, sono coinvolti i tecnici federali italiani di ogni livello (Tecnici di base, Istruttori di secondo livello, Guide e Maestri), purché abilitati: una volta seguito l'aggiornamento federale, i tecnici potranno organizzare corsi di 1°, 2° e 3° livello Pagaia Azzurra - EPP e rilasciare i relativi certificati, accompagnati da una tesserina numerata (ancora da chiarire se sarà l'insegnante oppure la segreteria federale a consegnarli all'allievo...).
Sono state finalmente introdotte alcune manovre di cui si sentiva da tempo la mancanza.
La guida alla formazione che verrà aggiornata con le nuove linee guida Pagaia Azzurra - EPP prevederà infatti di introdurre il timone di poppa per cambiare direzione, il timone di prua, lo spostamento laterale con abbrivio (comunemente detto in movimento), i traini di contatto ed una variante (purtroppo una soltanto!) del salvataggio assistito con svuotamento a T.
Adesso che abbiamo provato le varie manovre, non ci resta che imparare ad insegnarle!

Nessun commento:

Posta un commento

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog BlogItalia - La directory italiana dei blog