IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

E' nato Voyager

E' nato Voyager
Dopo diversi anni di gestazione, dalla collaborazione con CS Canoe, è nato Voyager, kayak da navigazione a medio raggio. In questa barca ho inserito le caratteristiche che, dopo 25 anni di attività e più di 20.000 miglia pagaiate, ho ritenuto rilevanti per un mezzo destinato a questo utilizzo. Qualche numero: lunghezza 585 cm, larghezza 50 cm, volume 310 lt, peso in VTR 23 Kg. Prima della produzione, il prototipo dovrà superare una fitta serie di test, ma già le prime semplici prove fanno ben sperare... Sarà possibile testare Voyager durante gli incontri dove saremo presenti. Mauro

Voyager è pronto!
Con le ultime modifiche apportate Voyager ha raggiunto la maturità
ed è pronto per la produzione industriale...

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci Mauro Ferro

venerdì 30 ottobre 2015

Observing with Trenk Muller a BCU 4* training run by Phil Hadley in Italy

Dopo il corso 3* BCU organizzato il precedente fine settimana, aspettavo con una certa impazienza il corso 4* BCU tenuto da Phil Hadley a Vietri sul Mare presso la sede di Ondalungakayak Salerno, nelle giornate di venerdì 23, sabato 24 e domenica 25 ottobre scorsi. Per diverse ragioni: per rivedere Phil in kayak in Italia, per incontrare Trenk Muller sotto il sole campano, per condividere una nuova avventura con gli allievi iscritti, per trascorrere diverse giornate a parlare soltanto di kayak, per osservare un nuovo corso 4* e, non ultimo, per ripassare tutte le nozioni apprese durante il corso introduttivo di marzo per poter diventare 4* Provider (percorso lungo ed articolato ma estremamente stimolante!)
Insomma, come spesso mi capita, ero in trepidante attesa dell'incontro con il mare e con gli amici di kayak!
Una volta capito che tutti i pezzetti del delicato puzzle del corso organizzato "fuori sede" erano magicamente andati al loro giusto posto (assegnazione degli alloggi, prenotazione delle cene, incontri in aeroporto con Phil & Trenk, accoglienza dei partecipanti, controllo di kayak, attrezzatura, chiavi, telefoni, messaggi, mail, appunti e quant'altro!), e dopo avere trascorso con gli ospiti stranieri una giornata intera a fare i turisti "terragni" per visitare Pompei sotto una pioggerella fitta fitta e grigia grigia (occasione che ci ha permesso di riannodare i fili di un'amicizia di vecchia data e sempre più solida!), ci siamo tutti dedicati alle tre giornate di corso in allegra compagnia.

Primo briefing sulla spiaggia di Vietri sul Mare...
Phil sotto la torre di Cetara che spiega e rispiega il syllabus BCU...
In aula per il corso teorico di Coastal Navigation and Tidal Planning...
Trenk Muller e Phil Hadley: what a couple!
Tutti insieme: Marcello, Umberto, Francesca, Gaetano, Claudio, Trenk, Phil, Tatiana, Giulio, Nico e Mario...
La locale associazione di kayak da mare Ondalungakayak Salerno, presieduta dal mitico Gaetano Clarizia, non solo ci ha aperto le porte di casa ma ci ha anche accolto con estrema cortesia, mettendoci a disposizione sia i locali della sede per le lezioni teoriche di navigazione costiera e sia i kayak sociali utilizzati dagli insegnanti stranieri durante le lezioni pratiche in acqua. Il training è stato intenso ed istruttivo e anche se le condizioni meteo-marine non erano esattamente quelle richieste dal rigoroso syllabus BCU (vento troppo forte ma onde troppo basse, come spesso accade nel Mar Mediterraneo), tutti i partecipanti hanno avuto modo di comprendere a fondo quali sono le competenze richieste per diventare un leader 4* BCU. Abbiamo lungamente praticato vari tipi di salvataggi ed auto-salvataggi, traini singoli ed in coppia con e senza la cima di traino, sbarchi sulle rocce e diverse tecniche avanzate di conduzione dell'imbarcazione, con particolare attenzione alle regole di gestione del gruppo in condizioni di sicurezza. Il tutto sotto il sole pieno di un tardo mese di ottobre!
Phil e Trenk erano visibilmente compiaciuti per il clima mite ed io particolarmente contenta per avere avuto l'occasione di pagaiare ancora nelle acque che sento così familiari per i lunghi anni vissuti in quel di Napoli...
I sorrisi sui volti di tutti i partecipanti raccontano il resto :-)

1 commento:

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog BlogItalia - La directory italiana dei blog