IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

E' nato Voyager

E' nato Voyager
Dopo diversi anni di gestazione, dalla collaborazione con CS Canoe, è nato Voyager, kayak da navigazione a medio raggio. In questa barca ho inserito le caratteristiche che, dopo 25 anni di attività e più di 20.000 miglia pagaiate, ho ritenuto rilevanti per un mezzo destinato a questo utilizzo. Qualche numero: lunghezza 585 cm, larghezza 50 cm, volume 310 lt, peso in VTR 23 Kg. Prima della produzione, il prototipo dovrà superare una fitta serie di test, ma già le prime semplici prove fanno ben sperare... Sarà possibile testare Voyager durante gli incontri dove saremo presenti. Mauro

Voyager è pronto!
Con le ultime modifiche apportate Voyager ha raggiunto la maturità
ed è pronto per la produzione industriale...

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci Mauro Ferro

venerdì 8 marzo 2013

Acqua e fuoco

L'otto marzo è una giornata speciale, anche se tutti la chiamano festa ed in pochi colgono la differenza...
Oggi è un giorno triste. C'è una bella signora maltrattata più di altre: la mia vecchia città del cuore!
Lunedì 4 marzo, verso le nove di sera, è divampato un incendio doloso che ha distrutto la Città della Scienza di Napoli, il museo interattivo realizzato vent'anni fa nei capannoni dell'ex-Italsider di Bagnoli.

Il rogo che ha distrutto 4 dei 6 capannoni della Città della Scienza...
Il 21 febbraio era stata inaugurata una mostra su Fridtjof Nansen, scienziato norvegese, esploratore dell'Artico e Premio Nobel per la Pace nel 1922: sua fu l'idea di un passaporto per i rifugiati. Sapeva che anche chi ha vissuto tra i ghiacci di una guerra vuole sempre tornare alla propria terra.
Napoli è stata la mia terra. Per qualche anno. Ed è il mio mare. Per sempre.
Il rogo che ha distrutto uno dei tanti miracoli napoletani ha ridotto in cenere anche i manufatti realizzati da Piero Nichilo: un kayak skin on frame, una pagaia groenlandese, una pagaia da tempesta ed un modellino in scala 1:3 del kayak esposto al museo...


L'unico conforto viene dalla determinazione con cui tutti parlano di ricostruzione.
Il giorno dopo l'incendio è stata ripristinata una versione light del sito della Città della Scienza e sulla pagina facebook è partita non solo la raccolta fondi ma anche una serie di mirabolanti iniziative...
Mentre scrivevo questo post, ho scovato qualche prezioso filmato: le riprese dell'inaugurazione della mostra su Nansen ed un servizio del telegiornale regionale, che ci lascia ammirare per un'ultima volta gli spazi espositivi del museo, così vasto, arioso, luminoso... Era un gioiello, davvero!
Facciamo quadrato intorno alla Città della Scienza: potrebbe rinascere più bella di prima!
Ed ospitare ancora nuove mostre ed altri kayak!!!
Forse non tutto è andato in fumo, forse c'è ancora una speranza... forse.

Com'era Città della Scienza fino a lunedì 4 marzo 2013...
March 8th is a special day, even if we Italian call it party and misunderstand the difference...
Today is a painful day. There is a beautiful lady abused more than other: my dirty old town, the city of my heart!
Monday March 4th a large fire has totally destroyed the Science Center in Naples, an interactive museum realized twenty years ago in the old industrial zone of the ex-Italsider in Bagnoli.
On February 21st had been inaugurated an exhibition about Fridtjof Nansen, Norwegian scientist, Arctic explorer and Nobel Peace Price in 1922: he has had the idea of an international passport for refugees, he well knew that people want to come back to their own land.
Naples has been my land. For some years. And my sea. For ever.
The fire has also destroyed some precious handmade objects realized by our friend Piero Nichilo: a skin on frame, one Greenland and one storm paddle, and a 1:3 model of the s.o.f. sea kayak courtesy exposed into the museum...
A little comfort comes by the determination shown for the reconstruction.
There is a light web site and a facebook page: we need the support of everybody, wherever you are, to believe in a new start. Any contribution to the reconstruction of Città della Scienza can be done through the bank account written into the heart.
We may help the Science Center to re-born, even better, even strong!
For new exhibitions and more and more sea kayaks on!!!
Maybe not all has gone, maybe there is still a hope... maybe.

Nessun commento:

Posta un commento

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog BlogItalia - La directory italiana dei blog