IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

E' nato Voyager

E' nato Voyager
Dopo diversi anni di gestazione, dalla collaborazione con CS Canoe, è nato Voyager, kayak da navigazione a medio raggio. In questa barca ho inserito le caratteristiche che, dopo 25 anni di attività e più di 20.000 miglia pagaiate, ho ritenuto rilevanti per un mezzo destinato a questo utilizzo. Qualche numero: lunghezza 585 cm, larghezza 50 cm, volume 310 lt, peso in VTR 23 Kg. Prima della produzione, il prototipo dovrà superare una fitta serie di test, ma già le prime semplici prove fanno ben sperare... Sarà possibile testare Voyager durante gli incontri dove saremo presenti. Mauro

Voyager è pronto!
Con le ultime modifiche apportate Voyager ha raggiunto la maturità
ed è pronto per la produzione industriale...

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci Mauro Ferro

lunedì 8 ottobre 2012

From theory to practise...

Deve essere l'acqua. Non la canoa o la pagaia. Ma l'acqua.
E' in acqua che mi sento leggera, capace di volare nel blu, sospesa tra acqua e cielo e... felice!
Si, proprio felice! E' una sensazione forte, gratificante, rilassante; una di quelle che fanno bene allo spirito... E deve essere tutto merito dell'acqua.
In nessun altro luogo mi sento così a casa come sull'acqua.

Some days before...
Reading the syllabus...
Four happy paddlers!
Dopo giorni di studio, trascorsi a prendere appunti e a cercare di capire le spiegazioni dei manuali, sono finalmente ritornata in acqua: ed è stata tutta un'altra musica!
Sono stata così fortunata da poter condividere l'esperienza con alcuni amici speciali: Livio Bernasconi è un grande maestro, preparato e disponibile, sempre sorridente e rilassato, mooolto paziente e prodigo sia di spiegazioni teoriche che di dimostrazioni pratiche; Andrea Bresil e Riccardo Pittia sono due perfetti compagni di pagaiata, sempre pronti a ripetere anche gli esercizi più faticosi ed impegnativi.
In vista del prossimo corso 3* BCU, abbiamo trascorso sul Lago di Lugano, presso la Sede di Sullacqua di Lavena Ponte Tresa, uno splendido fine settimana.

My favourite spot for practising...
Livio in his typical relaxed position...
A good canoe made a good paddler...
La canoa canadese è affascinante, così diversa dal kayak e così affine.
La pagaia lavora in acqua in modi apparentemente dissimili ma ci sono manovre che si compiono da sole come per magia: la mia preferita rimane lo spostamento laterale, un piccolo mistero che permette alla barca di scivolare di lato senza nessuno sforzo apparente...
Con costanza e sacrificio, specie per la nuova, strana e scomoda posizione inginocchiata - che al principio fa ululare dal dolore piedi, caviglie e cosce - dopo qualche ora si cominciano ad apprezzare i primi miglioramenti... e anche se c'è ancora tanto da fare e da imparare, senti che una nuova passione è sbocciata!
Deve essere l'acqua...

video

It must be the water. Not the canoe or the paddle. But the water.
It is in the water that I feel light, flying on the blue, hanging over water and sky... and happy!
It's a strong feeling, gratifying, relaxing... In any other place as on the water I feel at home.
After days of  theorical studies, I finally had the opportunity to came back to the water.
And I was lucky enough to share the experience with some special friends: Livio is a really good coach, always smailing and relaxed, patient and 
prodigal both of theoretical explanations and of practical demonstrations. Andrea and Riccardo are two perfect paddler buddies, always ready to repeat&repeat the most difficult strokes, despite the unplainsant new kneeling position.
We're practising for the next BCU 3 star Open Canoe and we spent a marvellous week-end on the Lugano Lake, at Sullacqua base in Lavena Ponte Tresa, very near to the Switzerland border.
Open canoe is fascinating, so different from the sea kayak and so similar.
The paddle apparently works in water in dissimilar ways but most maneuvers are as magical as in kayak: my favourite stroke is the sculling, a misterious movement that allows the boat to slip of sideway with any apparent effort...
After few times, you can start to appreciate the first improvements... and even if there is still so much to do and learn, you feel that a new passion is ready to blossom!
It must be the water...

1 commento:

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog BlogItalia - La directory italiana dei blog