IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

E' nato Voyager

E' nato Voyager
Dopo diversi anni di gestazione, dalla collaborazione con CS Canoe, è nato Voyager, kayak da navigazione a medio raggio. In questa barca ho inserito le caratteristiche che, dopo 25 anni di attività e più di 20.000 miglia pagaiate, ho ritenuto rilevanti per un mezzo destinato a questo utilizzo. Qualche numero: lunghezza 585 cm, larghezza 50 cm, volume 310 lt, peso in VTR 23 Kg. Prima della produzione, il prototipo dovrà superare una fitta serie di test, ma già le prime semplici prove fanno ben sperare... Sarà possibile testare Voyager durante gli incontri dove saremo presenti. Mauro

Voyager è pronto!
Con le ultime modifiche apportate Voyager ha raggiunto la maturità
ed è pronto per la produzione industriale...

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci Mauro Ferro

domenica 15 gennaio 2012

Winter craziness

Il mondo del kayak è pieno di matti e noi siamo così fortunati da conoscerne tanti!
In queste fredde giornate invernali uno dovrebbe trascorrere la serata davanti al caminetto ed invece Andrea Bolis, socio Sullacqua, cosa fa? Il giro del Lago Maggiore in solitaria: 150Km in kayak in 36 ore!
E' partito giovedì notte intorno alle 23.00 da Arolo pagaiando verso sud fino a Sesto Calende; verso le 3.20 di venerdì mattina, sfidando nebbie fittissime e temperature polari, ha virato la prua verso nord e ha costeggiato tutta la sponda piemontese del lago fino in Svizzera; dopo una breve sosta alla foce del Maggia è ripartito all'una di sabato mattina per chiudere l'anello sul versante lombardo, arrivando a destinazione alle ore 11 di sabato 14 gennaio 2012.
Un'avventura sicuramente fuori del comune, considerato il periodo dell'anno, la navigazione notturna e la pagaiata in solitaria. Una determinazione da "dannato del kayak" che gli invidiamo molto!

Andrea esultante all'arrivo!
The community of sea kayak is full of crazy people and we are lucky enough to know many of them!
In these cold winter days one should spend the evening in front of the fireplace...  and instead Andres Bolis, member of Sullacqua local association, what does he do? He goes for a paddle all around the Maggiore Lake in North Italy: 81 NM by kayak in 36 hours absolutely alone!
He startsd on Thursday night around 23.00 o'clock from Arolo and he paddled south up to Sesto Calende and to north starting from 3.20 o'clock of Friday morning; challenging dense fogs and polar temperatures he went straight up to Switzerland and after a brief stop he reached the destination on Saturday morning at 11.00 o'clock.
An exciting and amusing adventure, expecially for the period of the year, the night navigation and the solo paddle. A strong determination of a "damned of the kayak" that we envy him so much!

Nessun commento:

Posta un commento

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog BlogItalia - La directory italiana dei blog