IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

E' nato Voyager

E' nato Voyager
Dopo diversi anni di gestazione, dalla collaborazione con CS Canoe, è nato Voyager, kayak da navigazione a medio raggio. In questa barca ho inserito le caratteristiche che, dopo 25 anni di attività e più di 20.000 miglia pagaiate, ho ritenuto rilevanti per un mezzo destinato a questo utilizzo. Qualche numero: lunghezza 585 cm, larghezza 50 cm, volume 310 lt, peso in VTR 23 Kg. Prima della produzione, il prototipo dovrà superare una fitta serie di test, ma già le prime semplici prove fanno ben sperare... Sarà possibile testare Voyager durante gli incontri dove saremo presenti. Mauro

Voyager è pronto!
Con le ultime modifiche apportate Voyager ha raggiunto la maturità
ed è pronto per la produzione industriale...

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci Mauro Ferro

venerdì 6 gennaio 2012

Holidays recommended reading

In questi giorni di festa, di lunghe dormite e di pantagrueliche mangiate, abbiamo anche trovato il tempo di leggere, tanto tempo per leggere, scrivere e sognare. Abbiamo così anche inserito nella pagina dedicata del sito due nuove letture che volentieri presentiamo: "Estetica del Polo Nord" di Michel Onfray è un bel trattatello filosofico scritto con mano leggera e tono malinconico, "Tra cinque minuti l'aereo parte" di Franco Giovannini è invece il racconto di viaggio dell'alpinista italiano ad Ammassalik e del suo incontro con Robert Peroni. Due libri diversi ma ugualmente affascinanti: il primo suggerito dagli Inuit del Lario, il secondo invece riportato da Ottorino Tosti sul blog del progetto ItaliAmmassalik... entrambi subito cercati, acquistati e letti d'un fiato!
Se poi avete voglia e tempo, soprattutto tempo perchè il volume merita particolare attenzione, si trova ancora, anche se con una certa difficoltà, l'intramontabile lavoro di Jean Malaurie su "Gli Ultimi Re di Thule", un tomo ricco di informazioni antropologiche, storiche e culturali sul mitico popolo Inuit della Groenlandia.


In these holidays, of long sleeps and excessive eatening, we have also found the time to read, so much time to read, write and dream! So, we have update the web page with two or three new reading books: "Aesthetics of the North Pole" by Michel Onfray, a philosophical writing realized with light hand and melancholy tone, "In five minutes the airplane start" by Franco Giovannini, the story of the trip to Ammassalik of the Italian climber and his meeting with Robert Peroni. Two different but equally fascinating books: the first one suggested by the blog Inuits of the Lario, the second instead brought by Ottorino Tosti on the blog of the ItaliAmmassalik project... both immediately purchased and read! If you have time, you can also read the everlasting work of Jean Malaurie on "The Last Kings of Thule", an anthropological, historical and cultural book full of informations about the Greenland Inuit people. Sorry, I didn't translate the book schedules, not yet...

Nessun commento:

Posta un commento

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog BlogItalia - La directory italiana dei blog