IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

E' nato Voyager

E' nato Voyager
Dopo diversi anni di gestazione, dalla collaborazione con CS Canoe, è nato Voyager, kayak da navigazione a medio raggio. In questa barca ho inserito le caratteristiche che, dopo 25 anni di attività e più di 20.000 miglia pagaiate, ho ritenuto rilevanti per un mezzo destinato a questo utilizzo. Qualche numero: lunghezza 585 cm, larghezza 50 cm, volume 310 lt, peso in VTR 23 Kg. Prima della produzione, il prototipo dovrà superare una fitta serie di test, ma già le prime semplici prove fanno ben sperare... Sarà possibile testare Voyager durante gli incontri dove saremo presenti. Mauro

Voyager è pronto!
Con le ultime modifiche apportate Voyager ha raggiunto la maturità
ed è pronto per la produzione industriale...

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci Mauro Ferro

giovedì 14 luglio 2011

Genoa roll session

Finalmente riusciamo a pubblicare un nuovo post dopo giorni di problemi col blog!
Lo scorso fine settimana siamo andati a Genova Nervi, su invito del Circolo Canoaverde, per tenere un corso di eskimo groenlandese.
Ci siamo ritrovati in acqua con 5 appassionati cultori della manovra e con la famiglia Petrucci, orgoglio del kayak italiano: madre, padre e due figli di 13 e 10 anni, Loris ed Elia, ognuno sul proprio kayak e con una gran voglia di scoprire tutti i segreti della manovra più complicata e divertente del kayak.
Come sempre accade, i ragazzi sono veloci nell'apprendimento e nell'esecuzione, ma stavolta Loris ha lasciato tutti a bocca aperta per i suoi appoggi continui a pala lunga di una immediatezza e perfezione davvero fuori dal comune. Per non parlare di Elia, che si è cimentato in una serie infinita di manovre acrobatiche! E' stato un corso davvero molto emozionante!
Arricchito da un episodio particolare: avevo perso la pagaia, lasciata in un angolo dopo vari spostamenti dei kayak sulla piccola spiaggia non balneabile del porticciolo di Nervi affollata di bagnanti e bambini. A causa dell'incipiente rimbambimento senile, non sono riuscita a capire dove l'avessi dimenticata fin quando, rientrata a casa, non ho visionato le fotografie scattate nel corso del fine settimana e ho ricostruito tutti i movimenti... cominciavo a disperare di poter recuperare la mia bella Nuuk di Lefkada 2009 quando Giulio, Luisella e Massimo, che hanno mosso mari e monti per ritrovarla, mi hanno chiamata per darmi la notizia: la pagaia è stata ritrovata e consegnata ad uno dei circoli di canoa di Nervi! E non è tutto: grazie alla solidarietà e collaborazione dei pagaiatori locali, è stata pure recapitata al negozio di Tiziana, che l'ha posata sul kayak di Luisella che me la riporta sul lago il prossimo fine settimana! Che gran bel mondo, quello del kayak italiano, vero?!?
Grazie di cuore a tutti per l'emozione del corso e della consegna della pagaia!!!

Mauro sul s.o.f. "Ammassalik Italia" di Luisella
Finally succeed in update the blog after days of problems!
Last weekend we have gone to Genoa Nervi, invitated by the local Canoaverde sea kayak club, to propose a Greenland roll session.
We've met again in the water with 5 kayakers and with the Petrucci family, pride of the Italian sea kayak movement: mother, father and two sons of 13 and 10 years, Loris and Elia, each on them with their own kayak and with a big desire to discover all the secrets of the most complicated and amusing manoeuvre of the sea kayak.
As always, the boys are fast in learning and executing, but this time Loris has left dumbfounded all of us for his perfect balance brace. And his little brother Elia has tried a lot of acrobatic maneuvers! It was a very exciting week-end indeed!
Enriched by a significant event: I had lost my paddle, left somewhere in the small beach of the little harbour, crowded of swimmers and children. Because of my incipient senile dotage, I've not idea about where I had forgotten it until when, came back home, I've finally re-viewed the pictures to realize... I started to despair to be able to recover my beautiful Nuuk from Lefkada 2009. But Giulio, Luisella and Massimo, that have moved seas and mountains to find it, gave me the news: the paddle has been found and delivered to one of the canoe and kayak clubs of Genoa Nervi! And above all, thanks to the solidarity and collaboration of the local paddlers, it has also been delivered to the shop of Tiziana, who has placed it near the kayak of Luisella, who will bring it to me the next weekend! What big beautiful world, the Italian kayak world, isn't it?!?
Thanks to everybody form the deep of my hearth for the emotion of the course and the delivery of the paddle!!!

1 commento:

  1. Bellissimo, ho aggiunto alla mia pagina la foto di Mauro col kayak di Luisella

    qui http://n74.deviantart.com/art/Mauro-with-Ammassalik-italia-243102995

    =)

    RispondiElimina

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog BlogItalia - La directory italiana dei blog