IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

E' nato Voyager

E' nato Voyager
Dopo diversi anni di gestazione, dalla collaborazione con CS Canoe, è nato Voyager, kayak da navigazione a medio raggio. In questa barca ho inserito le caratteristiche che, dopo 25 anni di attività e più di 20.000 miglia pagaiate, ho ritenuto rilevanti per un mezzo destinato a questo utilizzo. Qualche numero: lunghezza 585 cm, larghezza 50 cm, volume 310 lt, peso in VTR 23 Kg. Prima della produzione, il prototipo dovrà superare una fitta serie di test, ma già le prime semplici prove fanno ben sperare... Sarà possibile testare Voyager durante gli incontri dove saremo presenti. Mauro

Voyager è pronto!
Con le ultime modifiche apportate Voyager ha raggiunto la maturità
ed è pronto per la produzione industriale...

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci Mauro Ferro

giovedì 17 marzo 2011

Are you sure we're (only) Italians?

Oggi siamo a casa dal lavoro per festeggiare i 150 anni dall'unità d'Italia.
Bandiere ai balconi, fuochi artificiali, discorsi pubblici e qualche poco onorevole defezione...
Mi sono sempre piaciute le bandiere e ne ho collezionate un bel pò durante i nostri viaggi in kayak; quando pagaiamo in acque "straniere" sventola sempre sul ponte posteriore un piccolo tricolore.
Ma in mare non ci sono confini ed io fatico sempre più a sentirmi (solo) italiana: mi piace la pasta, suonerei volentieri il mandolino e canto spesso "O sole mio" ma poi leggo in spagnolo ed inglese, scrivo ad amici in Norvegia e Portogallo, parlo di cose successe in Libia e Giappone e sogno di luoghi lontani sulla Terra...
Siamo cittadini del mondo e navighiamo oltre le frontiere con la bandiera più bella, quella con i colori del mare che tutto avvolge in un grande abbraccio universale... Evviva l'unità!!!


Today we are at home to celebrate the 150 years of the Italy unity.
Flags, fires, public celebrations and some not honorable defection...
I always liked flags and I have a little flag collection because of our sea kayak trip; when we paddle into "foreign" waters, we always have a little tricolor on the back deck.
But in sea there are no frontiers and I have some problem to feel my self (only) Italian: I love pasta, I would play the mandolin and I sometimes sing "O sole mio" but I read in Spanish and English, I write to friends in Norway and Portugal, I speak of things happened in Libya and Japan and dream of distant places on the Earth...
We are people of the world and we sail over the frontiers with the most beautiful flag, that has the colors of the sea that everything winds in a great universal embrace... Hurray the unity!!!

1 commento:

  1. Wonderful post Tatiana! The waters of the world truly make us one people, the qajait of the Inuit make it possible for us to unite together! Best wishes!

    RispondiElimina

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog BlogItalia - La directory italiana dei blog