IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

E' nato Voyager

E' nato Voyager
Dopo diversi anni di gestazione, dalla collaborazione con CS Canoe, è nato Voyager, kayak da navigazione a medio raggio. In questa barca ho inserito le caratteristiche che, dopo 25 anni di attività e più di 20.000 miglia pagaiate, ho ritenuto rilevanti per un mezzo destinato a questo utilizzo. Qualche numero: lunghezza 585 cm, larghezza 50 cm, volume 310 lt, peso in VTR 23 Kg. Prima della produzione, il prototipo dovrà superare una fitta serie di test, ma già le prime semplici prove fanno ben sperare... Sarà possibile testare Voyager durante gli incontri dove saremo presenti. Mauro

Voyager è pronto!
Con le ultime modifiche apportate Voyager ha raggiunto la maturità
ed è pronto per la produzione industriale...

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci Mauro Ferro

mercoledì 8 dicembre 2010

BLS in the swimming pool

Ieri sera si è tenuto nella piscina di Besozzo il terzo incontro-confronto di approfondimento-ripasso-studio delle tecniche di salvataggio e rianimazione in kayak, con una sessione teorico-pratica volta a migliorare le nostre conoscenze al fine di perfezionare le manovre salvavita richieste in caso di malessere grave, perdita di coscienza ed arresto cardio-circolatorio, aggiornate secondo i più recenti standard internazionali.


L'incontro è stato coordinato da Maurizio Boato, un infermiere professionale specializzato nelle tecniche di rianimazione e volontario esperto del Progetto Salva (Save All Lives Via ABC), che ha partecipato volentieri al nostro incontro e che ha notevolmente arricchito il nostro bagaglio culturale.


Il Progetto Salva è stato elaborato nel 2007 dall'Unità Operativa di Rianimazione dell’Ospedale di Legnano ed è stato premiato per due anni consecuti dalla Regione Lombardia nell’ambito dei progetti europei HPH (Hospitals Promoting Health) per la sua capillare diffusione sul territorio, nelle imprese e soprattutto tra gli studenti.

Manovra di Heimlich
Siamo stati molto contenti di avere allacciato un rapporto di collaborazione con persone tanto valide e così sensibili al tema dell’insegnamento delle manovre salvavita perchè anche nella pratica ludica e sportiva del kayak da mare potremmo incorrere in casi di malessere grave ed è di vitale importanza sapere riconoscere la gravità e l'urgenza dell’evento acuto, adottare una corretta comunicazione nella richiesta di soccorso ed intervenire con perizia e competenza.

Posizione laterale di sicurezza
Noi abbiamo cercato di simulare una situazione estrema di pericolo in kayak per valutare insieme all'operatore sanitario quali possono essere le tecniche migliori da adottare in acqua, cercando di sfruttare le caratteristiche precipue del solo strumento a nostra disposizione: il kayak.

GAS (guardo - ascolto - sento)
Abbiamo seguito le spiegazioni di Maurizio sulle varie manovre e poi abbiamo provato ad intervenire in prima persona, constantando quanto sia impegnativo fisicamente e psicologicamente sostenere un massaggio cardiaco per il tempo necessatio all'arrivo del soccorso medico...

Iper-estensione del capo
Ci siamo ripromessi di incontrarci ancora per un ulteriore approfondimento delle tecniche di intervento nei casi apparentemente più banali ma statisticamente più numerosi di contusioni, fratture e traumi vari che possono verificarsi, per esempio, durante uno sbarco e che potrebbero richiedere medicazioni, fasciature, steccature o altro...

Massaggio cardiaco
An interesting indoor meeting to increase the rescue practise in kayak with a registered nurse coming from Legnano Hospital to promote a medical project called Salva (Save All Life Via ABC) with our group of sea kayakers and coaches: a very instructive evening in the swimming pool, studying and trying all we need to paddle with confidence and safety, that never are enough!
Sorry for the resumed translation, I hope that pictures help better than words...

Nessun commento:

Posta un commento

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog BlogItalia - La directory italiana dei blog