IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

E' nato Voyager

E' nato Voyager
Dopo diversi anni di gestazione, dalla collaborazione con CS Canoe, è nato Voyager, kayak da navigazione a medio raggio. In questa barca ho inserito le caratteristiche che, dopo 25 anni di attività e più di 20.000 miglia pagaiate, ho ritenuto rilevanti per un mezzo destinato a questo utilizzo. Qualche numero: lunghezza 585 cm, larghezza 50 cm, volume 310 lt, peso in VTR 23 Kg. Prima della produzione, il prototipo dovrà superare una fitta serie di test, ma già le prime semplici prove fanno ben sperare... Sarà possibile testare Voyager durante gli incontri dove saremo presenti. Mauro

Voyager è pronto!
Con le ultime modifiche apportate Voyager ha raggiunto la maturità
ed è pronto per la produzione industriale...

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci Mauro Ferro

mercoledì 9 giugno 2010

Smilla

Il recente viaggio a Copenaghen mi ha fatto venire voglia di rileggere un bel romanzo: Il senso di Smilla per la neve, dello scrittore danese Peter Hoeg.
Si possono imparare alcuni dei tanti modi di chiamare neve la neve e ghiaccio il ghiaccio, definizioni per noi impensabili ed incomprensibili ma che per gli Inuit acquistano un valore estremamente importante per poter distinguere le infinite varietà di neve e ghiaccio...
E tante cose del libro si apprezzano meglio dopo aver viaggiato qualche giorno a quelle latitudini!
Una scheda sinottica del libro è inserita nella pagina delle letture del sito di Tatiyak:
http://www.tatianacappucci.it/Tatiyak/Letture/Smilla/Smilla.asp


After our recent trip in Copenaghen, I have the desire to read again the beautiful novel "Smilla's sense of snow", written by the Danish writer Peter Hoeg.
There a lot of different definitions of snow and ice, unthinkable and incomprehensible for us but extremely important for the Inuits to be able to distinguish the endless varieties of snow and ice...
I appreciated better the book after having traveled a few days to those latitudes!
A short presentation of the book is inserted in the page of the readings of our website Tatiyak:
http://www.tatianacappucci.it/Tatiyak/Letture/Smilla/Smilla.asp

Nessun commento:

Posta un commento

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog BlogItalia - La directory italiana dei blog