IL BLOG DI TATIYAK

Il kayak è diventato la nostra grande passione, quella che ci appaga al punto da abbandonare tutte le altre per dedicarci quasi esclusivamente alla navigazione.
In kayak solchiamo mari, silenzi, orizzonti ed incontriamo nuovi amici in ogni dove...
Così abbiamo scoperto che la terra vista dal mare... è molto più bella!
Tatiana e Mauro

E' nato Voyager

E' nato Voyager
Dopo diversi anni di gestazione, dalla collaborazione con CS Canoe, è nato Voyager, kayak da navigazione a medio raggio. In questa barca ho inserito le caratteristiche che, dopo 25 anni di attività e più di 20.000 miglia pagaiate, ho ritenuto rilevanti per un mezzo destinato a questo utilizzo. Qualche numero: lunghezza 585 cm, larghezza 50 cm, volume 310 lt, peso in VTR 23 Kg. Prima della produzione, il prototipo dovrà superare una fitta serie di test, ma già le prime semplici prove fanno ben sperare... Sarà possibile testare Voyager durante gli incontri dove saremo presenti. Mauro

Voyager è pronto!
Con le ultime modifiche apportate Voyager ha raggiunto la maturità
ed è pronto per la produzione industriale...

Le nostre pagine Facebook: Tatiana Cappucci Mauro Ferro

mercoledì 19 maggio 2010

Nanook of the north

Durante il recente viaggio alle Kornati ci è capitato spesso di parlare di Inuit e di tradizioni polari... eravamo in kayak, immersi in una natura selvaggia ed incontaminata, lontani dalle rotte turistiche e con tanto tempo da dedicare alla cura dell'anima...
Spesso la sera ci raccoglievamo intorno alla bottiglia del cambusiere per scambiare qualche chiacchiera e non finisco mai di sorprendermi per l'interesse che suscitano i racconti artici tra gli appassionati di kayak: Nanook è sempre un pò insieme a noi.
Per gli amici di viaggio e non solo per loro, rispolvero una vecchia lettura che offre molti spunti di riflessione e di ricerca: Nanuk, l'eskimese del cinema.
Una scheda sinottica campeggia nella pagina delle letture del sito: http://www.tatianacappucci.it/Tatiyak/Letture/Nanuk/Nanuk.asp


During the last learning trip to the Kornati Islands, we often talk about Inuit and artic traditions... We were in kayak, absorbed in a wild and uncontaminated nature, distant from the tourist routs and with so much time to devote to the care of the soul...
In the evening, we met each other around the bottle of the storekeeper to exchange some chatter and I'm always surprise for the interest that the arctic stories arouse among the kayakers: Nanook is always with us.
For the friends of the learning trip and not only for them, I remember an old reading that offers many themes of study and research: Nanuk, the Inuit of the screen.

Nessun commento:

Posta un commento

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog BlogItalia - La directory italiana dei blog